Torna ad essere assessore 12 giorni dopo le dimissioni, colpo di scena a Racalmuto

Calogero Giglia aveva abbandonato l'Esecutivo, "per motivi personali", 20 giorni dopo la nomina. Oggi la nuova nomina del sindaco Messana

Calogero Giglia

E' rientrato dalla stessa porta dalla quale 12 giorni fa era uscito, dimettendosi. Colpo di scena a Racalmuto dove il sindaco Emilio Messana ha rinominato assessore Calogero Giglia. 

Deleghe e nuovo assessore? A Racalmuto è tutto in standby

Pare che siano venute meno le condizioni per le quali Giglia si era dimesso appena 20 giorni dopo dalla nomina - era il 21 dicembre scorso -e dall’insediamento.

Dimissioni a sorpresa nella Giunta, Messana è a "caccia" del suo 21esimo assessore

Prescindendo dal "valzer" di addii e rientri, a pochi mesi dalla scadenza del mandato elettorale, l'Esecutivo è in standby dal momento della nomina dei nuovi assessori. I componenti della nuova Giunta "stanno lavorando" - ha detto e ripetuto più volte il sindaco di Racalmuto - . Ma Messana non avrebbe ancora (a meno che non lo ha fatto nelle ultime ore e non ha ancora dato comunicazione ufficiale) firmato i provvedimenti d'attribuzione delle deleghe. 

Assessore si dimette dopo 20 giorni, nuovo cortocircuito nella Giunta Messana 

Dieci, venti o trenta giorni d'attesa sono comunque importanti specie per un paese che la prossima primavera sarà chiamato alle urne. Giglia, poche ore dopo aver protocollato le dimissioni, aveva parlato di “motivi personali, per sopraggiunti impegni”. Oggi, però, 12 giorni dopo appunto, tutto è cambiato visto che è rientrato dalla stessa porta dalla quale era uscito. Racalmuto, ormai abituato ai “valzer” della politica, intanto, in tutti questi giorni, è rimasto alla finestra: a guardare e ad aspettare.

Mozione di sfiducia a Messana, il sindaco azzera la Giunta e sigla il suo salvataggio 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento