menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Putrone lascia il Pdl: "Censurato il mio operato"

Putrone lascia il Pdl: "Censurato il mio operato"

Putrone lascia il Pdl: "Censurato il mio operato"

Intervento su quanto accaduto in Comune dopo che il primo cittadino ha estromesso il Popolo...

Giuseppe Putrone, già nominato assessore comunale dal sindaco Marco Zambuto nel 2010, è intervenuto in merito a quanto accaduto in Comune dopo che il primo cittadino ha estromesso il partito del Popolo della libertà dalla Giunta comunale a seguito delle dichiarazioni del coordinatore provinciale del pdl, Nino Bosco, che ha sottolineato la positività della condivisione di un progetto politico di rilancio insieme al Patto per il Territorio di Agrigento.

"Sono diventato assessore comunale perché il Pdl mi ha designato - ha dichiarato Putrone - avendo raccolto l’invito del sindaco rivolto a tutte le forze politiche, per collaborare fattivamente alla soluzione dei gravi problemi cittadini. Ora il coordinatore Bosco, senza sentirmi, nel corso di un’intervista, non solo ha rotto col sindaco Zambuto, ma, di fatto, ha censurato il mio operato, nonostante il mio impegno ed i risultati ottenuti, ampiamente riconosciuti anche da altre forze politiche. Questo non lo posso accettare. Constato però che nessun altro è intervenuto in questa vicenda. Pertanto - ha continuato - mi autosospendo dal Pdl ribadendo le motivazioni sopra descritte della mia nomina ad assessore. E dichiaro sin d’ora di continuare a lavorare per la città e per la rielezione del sindaco Marco Zambuto che, per il suo lavoro, il suo continuo impegno e la sua grande onestà, merita la fiducia degli agrigentini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento