Pullara: "Venga rimossa la rotonda su via Palma a Licata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"La presenza di una rotatoria in via Palma dove sta nascendo una nuova attività commerciale, che salutiamo con piacere, crea giustamente  parecchi malumori e proteste da parte di due aziende fortemente penalizzate sia dalla stessa rotatoria  che dai conseguenti divieti di sosta che si vengono a determinare su entrambi i lati della strada.

Ritengo quanto disposto dall'amministrazione Galanti con il supporto della burocrazia, inutile, dannoso e che potrebbe assumere il significato di favorire alcune attività a danno di altre.

La viabilità non andava modificata."

Ad affermarlo è il deputato regionale l'On.Carmelo Pullara capogruppo Popolari e Autonomisti all'Ars.

"Recentemente a Licata-spiega Pullara-nell'area all'altezza dei civici 277 e 279 di via Palma l’amministrazione Galanti, con l’evidente supporto della burocrazia, per regolare il traffico ha fatto installare una rotatoria. La stessa rotatoria  è prevista subito dopo una rotonda spartitraffico che immette la circolazione in altre strade tra cui la stessa via Palma a ridosso del tratto in questione quindi che logica c’è?! Quale utilità al traffico genera?! Una sola Utilità danneggiare due attività commerciali già esistenti favorendone conseguentemente un’altra. Ma siamo certi che non era un fatto dovuto ma si è trattato di un errore grossolano di valutazione certamente amministrativa forse anche tecnica.

Ad aggravare il pasticcio, a causa dei conseguenti divieti di sosta, non sarà più possibile parcheggiare per gli acquirenti davanti a due importanti attività commerciali determinandone evidentemente una riduzione degli introiti che li porterà verso la chiusura, fatto di per se grave, ma ancor di più genererà la perdita di posti di lavoro.

Chiedo, quindi, a Galanti, oggi sindaco di Licata, di far rimuovere immediatamente la rotatoria in questione!

Ben venga un nuovo insediamento commerciale ma che non comporti una ricaduta  negativa sugli esercizi già presenti.  Non voglio pensare male, ma avendo il nuovo insediamento un parcheggio proprio, la decisione presa appare solamente volta ad evitare la possibilità di  parcheggiare per i clienti degli esercizi commerciali già esistenti che unito alla illogicità di una rotatoria in prossimità di quella già esistente la dice lunga.

Non vorrei dover allertare il Prefetto sulla questione ma se sarò costretto non esiterò.  Forse Galanti & C. non si rendono conto del danno economico che stanno determinando. Mi stupisco del silenzio assordante del consiglio comunale. Sono certo dell’immediata rivisitazione della decisioni dell’amministrazione Galanti e dei suoi uffici.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento