Primarie Pdl, nota di Lazzano

"Si possono fare le alleanze con liste o movimenti civici in ogni Città o Comune, purchè alla fine trovata la sintesi questi si alleino con lo schieramento di centrodestra attraverso un propedeutico percorso politico-programmatico largamente condiviso"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Riguardo le prossime elezioni amministrative nell’Agrigentino,  interviene Mario Lazzano, consigliere provinciale del Pdl, sulla scelta del partito di ricorrere alle primarie per l'individuazione dei candidati a sindaco.

“Bene Angelino Alfano leader Nazionale del partito che stabilisce lo svolgimento delle "Primarie" come metodo-percorso democratico per arrivare a candidature largamente scelte dalla base sia all'interno del Pdl sia nella coalizione di centrodestra auspicabilmente allargate alle forze civiche in un percorso condiviso sia dal punto di vista programmatico che politico. Nessuna fuga in avanti da parte di chicchessia! Le candidature,cosi come stabilito dai vertici Nazionali del partito ,devono avere come punto di riferimento le primarie di coalizione e/o in alternativa in alcune realtà territoriali scegliere un candidato ed un programma comune condiviso sia dai gruppi dirigenti che, soprattutto, dall'intera base dei partiti di centrodestra e di tutti coloro i quali siano essi soggetti politici che liste o movimenti civici che condividono l'intero percorso nell’ambito dello schieramento di centrodestra. Per quanto riguarda Agrigento Città auspico che il movimento politico "La Destra" di Storace e Musumeci trovi piena sintonia con queste mie dichiarazioni non foss'altro per fugare ogni tentazione di alleanza con soggetti politici e/o liste civiche che nulla hanno a che fare con lo schieramento di centrodestra. Si possono fare le alleanze con liste o movimenti civici in ogni Città o Comune, purchè alla fine trovata la sintesi questi si alleino con lo schieramento di centrodestra attraverso un propedeutico percorso politico-programmatico largamente condiviso per non consegnare le amministrazioni al cosidetto terzo-polo-centrosinistra".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento