Pre-dissesto, Iacolino-Falzone: "Convocare Consiglio straordinario"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Le notizie che rimbalzano dal Comune di Agrigento, a proposito di uno stato di pre-dissesto finanziario, suscitano disappunto per l'intempestività con cui la giunta comunale, con l'approvazione del conto consuntivo 2015, ha rilevato la condizione deficitaria delle casse comunali". Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali Giorgia Iacolino e Salvatore Falzone.

"Forse i 35 milioni di euro di debito comunale sono emersi soltanto ora o non vi è stata la giusta attenzione ai documenti di bilancio ed ai conseguenti correttivi che tempestivamente avrebbero dovuto indirizzare ad una più sana gestione quella attualmente in carica? Non basta - continuano Iacolino e Falzone - appellarsi alle responsabilità del passato quando l'attuale amministrazione persevera nella assunzione  di costi di cui la comunità non avverte il bisogno".

"Dopo gli incontri annunciati dall'amministrazione comunale al Ministero dell'Interno di questa settimana - concludono Iacolino e Falzone - l'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale convochi un Consiglio straordinario per monitorare la situazione economico-finanziaria ed assumere gli opportuni correttivi per avviare il piano di riequilibrio economico-finanziario,salvaguardando posti di lavoro del personale in servizio al comune di Agrigento,altrimenti a rischio mobilità e licenziamento".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento