Approvato a tarda notte il bilancio previsionale 2019: salva la stabilizzazione dei precari

Non sono mancate le difficoltà dell'ultimo minuto: i consiglieri sono rimasti in aula fino all'una per completare il tutto

Doveva essere tutto pronto per la "semplice" approvazione, ma il già accidentato percorso verso l'approvazione del bilancio previsionale 2019 ha trovato sulla propria strada un numero inatteso e sproporzionato di potenziali impedimenti.

Dopo la lunghissima parentesi connessa all'assenza di pareri per i consolidati, infatti, è comparso proprio ieri sera un problema gigantesco: il previsionale è stato infatti parzialmente rivisto dall'amministrazione, con l'inserimento di 800mila euro di maggiori costi connessi alla differenziata. Questo ha portato i revisori a pronunciare un nuovo parere, che però si è rivelato essere negativo.

Gramaglia: "Bilancio approvato con il sostegno della minoranza"

Solo per questa fase il Consiglio ha dibattuto dalle 16 circa (orario di convocazione formale), approvando prima i consolidati e il piano del fabbisogno del personale, fino alle 23.20 quando si è effettivamente iniziato a discutere del previsionale. L'empasse dell'assenza del parere positivo dei revisori è stato superato grazie all'impegno personale del dirigente finanziario a garantire gli equilibri (che per il collegio non ci sono), così come l'approvazione del bilancio è arrivata grazie al contributo dell'opposizione: il risultato finale è di 10 sì, 4 astenuti e 5 contrari cui si devono aggiungere però 2 consiglieri di minoranza che hanno lasciato l'aula per tenere in piedi numericamente la situazione.

Adesso la palla, per quanto riguarda le stabilizzazioni dei precari, passa agli uffici, i quali avranno tutto oggi per trasmettere gli atti necessari al Ministero e consentire, quindi, la firma dei tanto attesi contratti. I lavoratori, ieri. hanno a lungo presidiato l'aula in attesa del voto fatidico.

"Approvato il bilancio - commenta il sindaco Lillo Firetto -. Via alla stabilizzazione dei precari. Un traguardo raggiunto con l'allineamento di tutti gli strumenti finanziari. È il successo di un'azione amministrativa e politica responsabile. Non abbiamo dato retta ai gufi né a chi invocava già nel 2015 la dichiarazione di dissesto quale unica via d'uscita. Oggi, se avessimo dato ascolto a questi consigli, non potremmo parlare di stabilizzazione del personale precario, che attende da più di vent'anni. È frutto dell'opera di risanamento su cui l'amministrazione si è impegnata sin dal principio, ripianando i debiti di 38 esercizi finanziari. Una zavorra indegna trascinata per anni senza che mai qualcuno si assumesse la responsabilità di mettere a posto i conti. Abbiamo sofferto, ma oggi la soddisfazione è nostra. Ce l'abbiamo fatta. Andiamo avanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo una sessione di quasi 9 ore (preceduta da sedute del 23/27 e convocazioni/integrazioni il 24-28 e 29 dicembre) stanotte sono stati approvati tutti gli strumenti contabili sottoposti al voto del Consiglio, condicio sine qua non della stabilizzazione e del personale precario che adesso, grazie a questo passaggio consiliare, può finalmente vedere la luce, dopo la trasmissione di tutti i dati che gli uffici, nella mattinata di oggi, stanno ultimando - commenta il presidente del Consiglio comunale Daniela Catalano -. Un grazie al Consiglio comunale che mi onoro di presiedere,organo politico depotenziato dal Tuel e bistrattato dalla galoppante antipolitica, che rappresenta 'la prima linea' della politica e che oggi, a dispetto di detrattori vari, pone le basi per la soluzione di un problema 30ennale del personale dell'ente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento