Porto Empedocle, nasce il movimento“Libero Pensiero”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Un progetto totalmente civico che riporti al centro del dibattito cittadino i problemi di Porto Empedocle e che sia un laboratorio di idee condiviso per il rilancio. Sono queste le idee alla base di “Libero pensiero”, il movimento nato in questi giorni dal contributo di esponenti del mondo dell’associazionismo, imprenditori, professionisti, consiglieri comunali uscenti e cittadini.
“Dopo questi anni Porto Empedocle ha bisogno di raccogliere le numerose risorse ed eccellenze presenti nel territorio intorno ad un progetto che metta al centro le innumerevoli emergenze – dice il portavoce del movimento, Fabio Speranza -, consapevoli che mancano ancora tante risposte ai problemi dei cittadini: oltre al superamento delle criticità finanziarie e amministrative del nostro Comune, c’è da ricostruire l’immagine di una città che, superata la pandemia, dovrà pensare concretamente ad una riconversione industriale compatibile con la natura di territorio a vocazione turistica.

Tutto questo, crediamo, potrà essere raggiunto riportando al centro il dibattito e il confronto in primis con i cittadini, che finora hanno purtroppo troppo spesso svolto solo il ruolo di spettatori inermi”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento