Porto Empedocle, il M5s si spacca: i portavoce contro il sindaco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Negli ultimi mesi, la dialettica e il confronto politico interno in merito al M5S empedoclino hanno palesato evidenti problematiche.
Il principio dell'uno vale uno ha da sempre contraddistinto il gruppo attivista che coeso come base solida ha sempre sostenuto il primo cittadino in anni estremamente duri e difficili.
Ad oggi c’è stata una spaccatura all’interno che ha visto due assessori uscire dalla giunta Carmina,
per scelte personali e politiche non più collegiali in linea alle visioni di un gruppo politico che ha il diritto di esprimersi e resta granitico guardando al futuro e agli interessi collettivi.

Pertanto, i consiglieri e portavoce comunali Salvatore Ersini e Morena Cortelli, che in questi anni con sacrificio, dedizione e amore per il proprio paese hanno cercato di sostenere l’attuale amministrazione, a nome di una parte corposa del meetup locale esprimono il loro disappunto per la gestione ambientale ed interna del Sindaco in carica nei confronti della propria base e coerentemente si rendono indipendenti dall’amministrazione, per il proseguo del proprio percorso politico condividendo l'espressione pluralista in atto.

Esprimiamo a nome della base il meritato supporto e plauso per l'egregio lavoro svolto dagli Assessori uscenti Salvatore Urso e Salvatore Di Dio che consideriamo parte integrante di un progetto comune che va avanti senza personalismi ma in totale comunione d'intenti.

Il ruolo di indirizzo e controllo come Consiglieri e Portavoce rimarrà tale in assoluta autonomia, libertà di visione e giudizio dell'operato amministrativo in corso, lavorando sul territorio come sentinelle della nostra Porto Empedocle e protagonisti di un nuovo futuro ben presto da tornare a scrivere insieme.

Salvatore Ersini
Morena Cortelli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento