Amministrative a Porto Empedocle, l'Udc scalda i motori: via ad incontri preparatori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L’attuale emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha provocato e continua inesorabilmente a provocare effetti negativi su tutti gli aspetti che interessano ogni comunità. Oltre le problematiche proprie legate alla salute dell’individuo sta generando grandi riflessi negativi sulla sfera economica di ogni territorio e sul tessuto sociale causando gravi disagi. Questa difficile situazione dovrebbe rappresentare il momento dell’unità per la città di Porto Empedocle, della compattezza per un ritorno alla normalità dove si lavora solo per il bene comune.
Questa emergenza non deve rappresentare la scusa per continuare questa politica dell’inefficienza, per troppo tempo non si è dato ascolto alle vere esigenze della collettività. Oggi la tecnologia mostra come qualsiasi barriera può essere abbattuta, questo rappresenta anche un punto d’inizio per un percorso nuovo volto all’ascolto della gente. Il prossimo maggio la cittadinanza Empedoclina sarà chiamata per eleggere il nuovo Sindaco e consiglio comunale.
Bisogna cambiare, scegliendo chi promuove e soprattutto vive nell’interesse della collettività mettendo a disposizione la propria competenza e professionalità. Esorto tutti a confrontarsi sui programmi che realmente tengano conto delle esigenze di tutta la comunità. Appare essenziale iniziare una interlocuzione con i rappresentanti dell’associazionismo, delle diverse categorie produttive e soprattutto con le famiglie che per troppo tempo non hanno ricevuto risposte ai problemi legati alla loro quotidianità soprattutto quando interessano anche individui con disabilità che ad oggi sembrano dimenticate.
Attraverso la consapevolezza del fare, come forza politica UDC stiamo organizzando dei meeting, attraverso videoconferenze, attiveremo canali social aperti a coloro i quali hanno a cura il bene e lo sviluppo del territorio; solo attraverso l’ascolto dei cittadini, degli imprenditori e di tutti gli operatori economici, si può lavorare in sintonia e soprattutto redigere un programma che, come UDC, porteremo avanti alle prossime amministrative. C’è la forte volontà di superare questa brutta fase negativa attuando tutte le iniziative possibili per ribaltare lo stato attuale su cui versa Porto Empedocle, questo sarà possibile solo con un modo migliore di fare politica, diverso da quello visto fino ad oggi.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento