rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Porto Empedocle

Dopo il "valzer" di nomi, sindaco redistribuisce le deleghe agli assessori

Salvatore Urso è stato confermato nella carica di vice sindaco

Il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, ha redistribuito - nella giornata di giovedì - le deleghe di competenza a ciascun assessore. Il 28 novembre scorso, Ida Carmina - eletta sindaco nel giugno del 2016 - ha nominato il suo undicesimo assessore. 

L’assessore Antonio Vetro si occuperà di Territorio ed Ambiente, Lavori pubblici ed Urbanistica, Finanziamenti Unione Europea, Impianti sportivi, Edilizia popolare e scolastica, Servizi cimiteriali, Politiche energetiche, Nuove tecnologie, porto, portualità e pesca; all’assessore Calogero Conigliaro sono state assegnate le deleghe alle Politiche culturali, Pubblica istruzione, Biblioteca, Comunicazioni istituzionali; l’assessore Alessandro Monaco si occuperà di Commercio, Rifiuti ed Ecologia, Polizia municipale, Sanità, Balnearità, Servizi Demografici; l’assessore Salvatore Urso curerà Bilancio, Patrimonio, Tributi,
Contenzioso, Personale, Sport, Sviluppo Economico, Trasparenza e Legalità; l’assessore Salvatore Di Betta invece curerà Politiche giovanili e Formazione,
Turismo e Spettacolo.

L'assessore Salvatore Urso è stato confermato nella carica di vice sindaco del Comune di Porto Empedocle. In capo al sindaco resteranno, infine, i rami di amministrazione non espressamente delegati. 

Il "valzer" di assessori, a Porto Empedocle, è iniziato nel maggio del 2017 a seguito delle dimissioni presentate dal vice sindaco Maria Calabrese. Al suo posto veniva nominato - era il 13 maggio - Gaetano Tripodi. E in quella stessa data, l’assessore Urso veniva nominato vice sindaco. Il 12 giugno del 2018 si è dimesso l'assessore Salvatore Baimonte e veniva nominato, in sostituzione, Giuseppe Sicilia. Era il 19 luglio del 2018.  Il 10 aprile scorso, il sindaco ha revocato la nomina dell'assessore Giuseppe Sicilia ed ha nominato Salvatore Di Betta. Il 2 maggio è stata revocata anche la nomina di Stefania La Porta ed è stato nominato Giovanni Gaspare Petix. Il 6 maggio, l'assessore Gaetano Tripodi ha rassegnato le proprie dimissioni e il 20 maggio il sindaco redistribuiva le deleghe a chi era rimasto. Il 31 luglio è stato nominato Alessandro Monaco. Il 23 settembre veniva revocata la nomina di Giovanni Gaspare Petix e veniva nominato alla carica di assessore comunale Calogero Conigliaro. Infine, il 28 novembre è stato nominato Antonio Vetro. Ieri, il sindaco Carmina ha redistribuito le deleghe. 

Il sindaco Ida Carmina, turbata dal termine "valzer", ha tenuto a sottolineare che "non si tratta di un 'valzer' ma da normale avvicendamenti". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il "valzer" di nomi, sindaco redistribuisce le deleghe agli assessori

AgrigentoNotizie è in caricamento