Referendum sul taglio dei parlamentari, Di Betta: "Il 'sì' è cambiamento"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Salvatore Di Betta, Assessore al turismo di Porto Empedocle prende posizione e si schiera per il sì al referendum costituzionale del 20 e 21 settembre sul taglio dei parlamentari da 945 a 600. 

“Ho deciso di metterci la faccia e sostenere il sì al Referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari,visto anche l’altissimo tasso di ipocrisia di partiti,politici e poteri forti che stanno cercando di mettere in circolo grazie anche a una certa opinione pubblica che il no al taglio sia rivoluzione e il sì la conservazione al sistema. 

Ecco perché sono certo che bisogna fare chiarezza e mi schiero per il sì e invito i tanti giovani diciottenni e non solo a seguirmi su questa strada che vede da un lato finalmente dopo 40 anni di avere una chance importante per riportare il Parlamento Italiano efficiente,veloce e in linea con gli altri organi legislativi d’Europa. 

Risparmiare 500 milioni di euro in una legislatura e portare le Camere a 600 rappresentanti è un passaggio fondamentale per dare forma e sostanza a un cambiamento e che porti tutti il processo legislativo a un processo di riforma vera che acceleri con l’iter legislativo e con la centralità del Parlamento a oggi in larghi casi ridotto a un bivacco di nominati che poltriscono a Roma e non incidono nei nostri territori anche perché selezionati direttamente dall’alto senza avere contezza delle classi dirigenti della provincia. 

E’ inutile che la casta e anche i partiti sovranisti dopo aver votato sì 4 volte in Parlamento sul taglio,adesso sono un silenzio assordante e dimostrano di quanto siano ambigui non avendo costituito e dato prova della loro presenza nelle piazze. A differenza di questo modo di agire dei partiti e dei politici,la gente è molto più avanti e voterà sì per un taglio delle poltrone che tutto si può dire tranne che sia populismo e demagogia spicciola.  

A giorni con il comitato del sì daremo notizia di informazioni sulle prossime iniziative che coinvolgeranno tantissimi giovani

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento