Politica Porto Empedocle

Due anni dopo l'insediamento, l'assessore all'Ecologia lascia: si è dimesso Alessandro Monaco

A pochi mesi dalla fine del mandato amministrativo del sindaco Ida Carmina, il componente dell'Esecutivo ha deciso di dire "addio"

Due anni dopo la nomina e l'insediamento quale assessore all'Ecologia del Comune di Porto Empedocle, Alessandro Monaco si è dimesso. A pochi mesi dalla fine del mandato amministrativo del sindaco Ida Carmina, il giovane empedoclino che s'è occupato della salvaguardia dell'ambiente, nonché della raccolta differenziata, ha deciso di lasciare - ed ha protocollato il suo addio - la Giunta di Ida Carmina.

Porto Empedocle, arriva il nuovo assessore all'Ecologia: è Alessandro Monaco

"Ad un mese ormai, dalla scadenza del mandato della legislatura di Ida Carmina, chiudo la mia esperienza amministrativa come assessore all'Ambiente e all'Ecologia per ragioni di natura personale ma anche legati alle difficoltà nella gestione della delicata questione ambientale hanno fatto sì che il mio percorso si sia concluso con un po' di anticipo. Nonostante questa decisione sofferta, il mio principale ringraziamento va al sindaco al quale sono profondamente grato per avermi affidato questo incarico di grande responsabilità, che è stato un grande onore ricoprire - ha scritto l'ormai ex assessore - . La scelta di rassegnare le mie dimissioni nasce in primis da problemi di natura personale che mi hanno impedito negli ultimi tempi di affrontare e svolgere con serenità il mio ruolo, ma nasce anche dalla consapevolezza e dalla presa di coscienza che non esistano più le condizioni per poter esercitare serenamente e in autonomia le funzioni a me delegate poiché la mancanza di personale e i mezzi necessari mi hanno ostacolato nel proseguire il mio incarico con la pragmaticità e risolutezza che mi ha sempre contraddistinto. Questi, pertanto, costituiscono, elementi fondamentali ed irrinunciabili per un efficace lavoro di squadra che deve avere sempre come finalità quel buon governo che la nostra città merita, soprattutto in una fase storica così delicata da un punto di vista socio-sanitario. Il mio è stato un incarico difficile da portare avanti, ma ho cercato con ogni forza e con spirito di abnegazione di lottare tutti i giorni per dare dignità alla nostra città. La questione dei rifiuti in Sicilia e a Porto Empedocle è - ha spiegato - un problema oramai tristemente noto. La situazione negli ultimi mesi è diventata drammatica ed ha raggiunto livelli critici che mi hanno destato forti preoccupazioni e che la mancanza di risorse mi ha impedito di affrontare al meglio. Ho dovuto contrastare, coadiuvato dal sindaco e dalla Giunta e dalla polizia municipale, contro una mentalità, purtroppo ancora diffusa e dilagante di alcuni cittadini irresponsabili che hanno continuato imperterriti a non rispettare l'ambiente, con grave pregiudizio per la salute pubblica e l'immagine della nostra città. Quello dell' abbandono dei rifiuti da parte di autori ignoti e la conseguente rimozione ad opera del Comune oltre a ripercussioni di natura ambientale e di decoro ha procurato ripercussioni economiche negative per le casse comunali e a spese straordinarie per le attività di rimozione dei rifiuti e bonifica dei suoli contaminati. Il mio ringraziamento va anche a tutti i cittadini che hanno fattivamente collaborato con me, partecipando attivamente per il bene della comunità, sottoponendomi problematiche presenti sul nostro territorio e con pazienza hanno atteso risposte e soluzioni. A breve per Porto Empedocle si aprirà un nuovo scenario e gli empedoclini saranno chiamati alle urne, il mio auspicio è che al di là dei colori politici e di chi avrà l'onore e il compito di amministrare la nostra cittadina, si possa guardare al bene supremo che è quello del benessere della nostra amata città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni dopo l'insediamento, l'assessore all'Ecologia lascia: si è dimesso Alessandro Monaco

AgrigentoNotizie è in caricamento