Villa Betania resta chiusa, Iacolino: "Disattesi gli impegni dell'amministrazione comunale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Sono passati quasi 8 mesi dal 12 Marzo 2019 quando il Consiglio comunale ha approvato la mozione-di cui sono stata prima firmataria-che impegnava l’amministrazione comunale alla realizzazione dei lavori necessari alla rimozione dei problemi strutturali dell’immobile che accoglieva 26 vecchietti,ed al riconoscimento delle quota sociali di spettanza dell’ Ente morale.

Nulla è stato fatto in dipendenza dell’autorevole invito del Consiglio comunale da parte dell’Amministrazione comunale di Agrigento,tant’è che al momento gli ospiti di Villa Betania continuano ad essere accolti in altre strutture o nelle famiglie di origine.

Insensibilità mista ad incapacità di governo,che priva la nostra città di un presidio di accoglienza unico nel suo genere.

Un inadempimento prolungato che ha spinto molti lavoratori-privati del loro stipendio per oltre 18 mesi- a trovare soluzioni in altre amministrazioni per garantire un esistenza dignitosa ai propri congiunti.

Confidiamo in uno scatto di orgoglio del sindaco di Agrigento-conclude Giorgia Iacolino-per rimediare,seppur tardivamente, all’ingiusto danno inferto a lavoratori ed agli ospiti di Villa Betania, restituendole la vitalità e l’efficienza richieste dal Consiglio comunale mediante gli interventi indispensabili dapprima descritti di esclusiva competenza dell’amministrazione comunale di Agrigento “

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento