Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Polemica sul servizio idrico, La Rocca Ruvolo: "No a strumentalizzazioni"

Il presidente della sesta commissione dell’Assemblea regionale siciliana, interviene dopo l'audizione dei giorni scorsi

“La commissione Salute dell’Ars, per il suo ruolo istituzionale e per il suo prestigio, resta fuori da qualsiasi polemica tra associazioni e non si presta a strumentalizzazioni di nessun tipo”. Lo afferma il presidente della sesta commissione dell’Assemblea regionale siciliana, Margherita La Rocca Ruvolo, a proposito della depurazione delle acque reflue nell’Agrigentino di cui si è discusso nei giorni scorsi in un’apposita audizione convocata “esclusivamente al fine di capire se il malfunzionamento dei depuratori possa avere ripercussioni sulla salute dei cittadini”. 

Inadempienze del servizio idrico, il "j'accuse" dell'Ati

Il riferimento alle polemiche da parte del presidente della commissione Salute è legato all'ipotesi di commissariamento dell'Ati di cui si è discusso nel corso della seduta ed alla diffida dell'Ati inviata a Girgenti Acque per presunte inadempienze del gestore idrico.

Dopo i sequestri, l'Ars punta gli occhi sui depuratori

“Di questo abbiamo parlato e solo questo – aggiunge La Rocca Ruvolo - è lo scopo della commissione Salute dell’Ars che, dando voce a tutti gli attori coinvolti, si occupa soltanto di sanità e di servizi sociali e lascia ad altri gli interventi e le prese di posizione su questioni che non le competono. La questione del commissariamento dell’Ati Agrigento, che sta animando le cronache in alcuni casi con ricostruzioni fantasiose, scorrette e prive di fondamento, non è stata trattata – puntualizza la presidente della commissione Salute dell’Ars - perché non all’ordine del giorno e pertanto fuori luogo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sul servizio idrico, La Rocca Ruvolo: "No a strumentalizzazioni"
AgrigentoNotizie è in caricamento