Picarella e Ciulla nella giunta di Miccichè, il Consorzio turistico: "Grande soddisfazione per la scelta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Consorzio Turistico “Valle dei Templi” esprime soddisfazione per la nomina dei neo assessori comunali legati agli eventi culturali, allo spettacolo, alla promozione e al turismo Francesco Picarella e Costantino Ciulla. “Agrigento – afferma il presidente Emanuele Farruggia –ha innumerevoli potenzialità  che potrebbero far rinascere questa terra. Un patrimonio  naturale, monumentale e artistico che attira ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. È necessario però, superata l’emergenza Covid, che si riparta con la programmazione di grandi eventi e promozione del territorio, puntando anche alla destagionalizzazione e al turismo congressuale. Il Consorzio, certo che la nuova amministrazione, guidata dal Sindaco Franco Miccichè, e i nuovi assessori svolgeranno con competenza, professionalità e serietà i loro compiti, augura alla nuova giunta un buon lavoro, rinnovando la disponibilità per una proficua collaborazione, anche con altri importanti Enti, quale il Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi, nella persona del Direttore Roberto Sciarratta. Dal canto suo - sottolinea Farruggia – il Consorzio farà la parte che gli compete, sosterrà con serietà e convinzione la nuova amministrazione e quanti si spendono, con i fatti e le azioni, per fare crescere Agrigento e la sua economia e superare insieme questo momento di grande crisi aggravato dall’emergenza sanitaria”. Farruggia, inoltre,  a nome dell’intero Consorzio e del CDA esprime solidarietà a tutti i ristoratori e i lavoratori del comparto, fortemente penalizzati dal nuovo DPCM, che stabilisce la chiusura degli esercizi alle ore 18. “Siamo vicini a tutti gli imprenditori, ed in particolare i ristoratori, i  titolari di bar, pub  – conclude il presidente Farruggia– che stanno attraversando un momento difficile. Una crisi che penalizza fortemente una filiera fatta anche di collaboratori, fornitori e attività commerciali”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento