Sea Watch3, il Pd di Lampedusa: "Cittadinanza onoraria per Carola Rackete"

L'istanza, rivolta al sindaco e al presidente del Consiglio, è stata formalizzata oggi dal segretario del circolo del Partito Democratico Peppino Palmeri

Peppino Palmeri

Il segretario del circolo del Pd di Lampedusa, Peppino Palmeri, ha chiesto al sindaco e al presidente del Consiglio di Lampedusa il conferimento della cittadinanza onoraria a Carola Rackete, comandante della Sea Watch3.

"A nostro parere Lampedusa doveva essere il primo Comune a concedere un'onorificenza a Carola Rackete, cosa che già hanno fatto comuni come Palermo, Napoli, Parigi e molti altri - scrive Palmeri - . Lampedusa è stata, per il mondo intero, l'isola della pace e dell'accoglienza, al punto da essere per 2 volte candidata al Nobel per la pace e ha ottenuto moltissimi riconoscimenti sia nazionali che internazionali per i meriti della sua comunità nel salvare la vita e nell'accogliere centinaia di migliaia di persone che fuggivano dalle guerre, dalle torture, dalla fame e dalla miseria.  Ma, prima di tutto, Lampedusa e i lampedusani sono stati onorati dalla visita del Santo Padre Bergoglio che ha voluto personalmente ringraziare questa comunità e qui ha pronunciato una delle più importanti omelie sul dovere di accogliere e di combattere la "globalizzazione dell'indifferenza" di fronte allo sterminio di vite umane nel Mediterraneo".

"Siamo convinti che, accogliendo la nostra proposta di conferimento di cittadinanza onoraria a Carola Rackete, il Comune di Lampedusa, oltre a riconoscere la straordinaria grandezza e il coraggio della capitana Rackete, che ha affermato il supremo valore della vita umana anche a costo del sacrificio della propria persona, compirebbe anche - ha concluso Peppino Palmeri, che è il marito dell'ex sindaco Giusi Nicolini, - un gesto di riparazione e generosità, di umanità e di grande civiltà, che farebbe onore a Lampedusa nel mondo intero".

La risposta del sindaco Salvatore Martello è piuttosto tiepida e polemica: "Non ho ricevuto nessuna lettera, attendo di leggere la proposta formale prima di esprimere un parere. Si tratta, in ogni caso, di un provvedimento che deve essere adottato dal consiglio comunale. Non voglio fare polemica, ma non capisco a che titolo Palmeri formulerebbe questa proposta".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento