rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Crisi idrica a Palma, Malluzzo: "Istituire commissione d'indagine"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

È stata trasmessa dal Consigliere Comunale di Palma di Montechiaro, Salvatore Malluzzo, dalle fila dell’opposizione e aderente al gruppo misto, una missiva al Presidente del Consiglio Comunale, Dott. Domenico Scicolone, con richiesta formale di istituzione di una Commissione Consiliare Conoscitiva d’indagine sull’ormai perdurante stato di crisi idrica presente nella città del Gattopardo. «È necessario conoscere le cause e le concause che ad oggi portano ad uno stato di intollerabile precarietà di un servizio che dovrebbe essere garantito costantemente: l’acqua è un bene primario, indispensabile!», queste le parole del Consigliere Malluzzo, che ha aggiunto: «Non ci si può voltare d’altra parte dinnanzi a questo stato di cose. Ho chiesto, pertanto, al Presidente del Consiglio Comunale di farsi promotore, così come previsto, tra l’altro, dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, dell’istituzione, nell’immediatezza, di una commissione consiliare conoscitiva d’indagine, senza nessun tipo di indennità, a titolo gratuito, così come da prerogative appartenenti al Consiglio Comunale. Proposte del genere dovrebbero trovare massima convergenza da parte di tutti i colleghi e dell’amministrazione. Mi auspico che sia così! È necessario approfondire diversi aspetti, come la conoscenza dello stato dei debiti/crediti con il Consorzio Acquedottistico “Tre Sorgenti” e con “Siciliaacque”; la nascita della nuova Società Consortile denominata “AICA”; l’attività di ricerca di pozzi portata avanti dall’Amministrazione Comunale in carica; i furti d’acqua dai serbatoi comunali così come più volte denunciato dal Sindaco e tanto altro!». In ultimo Malluzzo ha dichiarato: «I cittadini-contribuenti in uno stato, ormai, di aggravio di spese, soprattutto quelli meno abbienti che costituiscono, purtroppo, un’alta percentuale nella mia città, costretti ad acquistare l’acqua nelle cosiddette “autobotti”, meritano chiarezza, trasparenza, concetti che rientrano nell’alveo della legalità. Costituiamo, dunque, una commissione d’indagine, facciamo chiarezza su fatti e circostanze!»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica a Palma, Malluzzo: "Istituire commissione d'indagine"

AgrigentoNotizie è in caricamento