Politica

Palermo (Pdr): «Ancora uno stop per la III commissione al Comune di Agrigento, siamo all'immobilismo istituzionale»

Lo afferma il capogruppo del Pdr (Sicilia Futura) Nuccia Palermo, che già altre volte ha lamentato una sorta di inattività della macchina comunale nel suo complesso

«Siamo dinnanzi alla volontà di vanificare il ruolo delle commissioni congelando l’azione politica dei suoi componenti».

Lo afferma il capogruppo del Pdr (Sicilia Futura) Nuccia Palermo, che già altre volte ha lamentato una sorta di inattività della macchina comunale nel suo complesso.

«Questa mattina – afferma – per l’ennesima volta, dopo diversi rinvii, si ripresenta la solita amara situazione: mancanza del numero legale e la commissione non può nuovamente operare. Abbiamo paura – sottolinea Palermo – che si sia interpretato male il senso della spending review tramutando il taglio agli eccessi con il taglio all’impegno basilare che un mandato elettorale richiede ed impone. Esempio lampante, purtroppo, quello dell’unico consigliere (di maggioranza) Pierangela Graceffa che in data 27 ottobre scorso rinunciava al gettone spettante dando poi vita ad una serie documentata di assenze mai sostituite a garanzia del buon funzionamento della commissione stessa.

Pur convinti della buona fede di tutti, abbiamo gridato più volte al rischio di un "congelamento" pericoloso per l’ente stesso al quale viene meno la collaborazione e l’impegno di una commissione importante qual è la III ( Servizi Sociali, maternità e paternità, difesa diversità sociali e individuali..). Domani, a tal riguardo, chiederemo la trattazione del problema, direttamente in Consiglio comunale, che ha come risvolta finale il non poter dare risposte al cittadino. 

L’art. 26 dello Statuto da alle commissioni permanenti, infatti, funzione consultiva, preparatoria ed istruttoria, d’ indagine conoscitiva nonché redigente per regolamenti comunali ed altri atti individuati dal regolamento. Parliamo dunque, di una funzione articolata ed importante per la vita politico- amministrativa dell’Ente. Oggi, purtroppo – conclude il consigliere – tutto ciò viene annullato dalla "volontà del non fare" e questo rischia di incidere negativamente sulle sorti della nostra città. 

Non vorremmo che il blocco dei lavori di commissione sia un modo per bypasare l’attività dei consiglieri, ed in particolare quelli di opposizione, rendendo meno agevole il lavoro di controllo sull’operato dell’Amministrazione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo (Pdr): «Ancora uno stop per la III commissione al Comune di Agrigento, siamo all'immobilismo istituzionale»

AgrigentoNotizie è in caricamento