Fondi per Borgo Bonsignore, soddisfazione dei consiglieri di opposizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il sottoscritto Avv. Matteo Ruvolo,  a titolo personale (quale riberese e soprattutto “Borghigiano”), e a nome dei consiglieri comunali di opposizione Angileri, Caico,  D’Azzo, Failla, Farruggia, Li Voti, Lupo, Mulè e Tramuta, e dei loro rispettivi riferimenti politici, esprime vivo compiacimento e ringrazia sentitamente il Presidente della Regione  per  la lodevole decisione del Governo regionale di stanziare circa quattordici milioni di euro ai fini della riqualificazione e valorizzazione di tre borghi rurali siciliani, tra i quali è stato inserito il nostro splendido Borgo Bonsignore (cui sono stati destinati circa 2 milioni e mezzo di euro).

Come ha affermato lo stesso presidente Musumeci, il finanziamento ha come obiettivo quello del “recupero di uno straordinario patrimonio di architettura rurale appartenente alla storia contadina della nostra isola … e la restituzione a territori poveri dell’entroterra di tre strutture da destinare ad attività compatibili col contesto, a cominciare dall’agriturismo o dal turismo rurale”.

A fronte della ormai cronica ed imperdonabile latitanza dell’attuale Amministrazione Comunale riberese, per fortuna – almeno in questo caso -  hanno provveduto le Istituzioni regionali,  finanziando un progetto che potrà certamente avere una positiva ricaduta sul nostro territorio.

A questo punto si auspica che finalmente a livello locale, in una nuova ottica di progettualità e programmazione (che sia indirizzata verso un modello di sviluppo serio e reale, piuttosto che verso le attuali e solite effimere iniziative di facciata), si sappia cogliere l’occasione, sfruttando al meglio le risorse che sono state messe a disposizione; dal canto nostro faremo tutto quanto possibile affinché il finanziamento ottenuto venga utilizzato nel migliore dei modi, nell’interesse della nostra comunità.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento