Nuccia Palermo: "L'ufficio di presidenza vigili sul rispetto delle norme"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Sono contenta di constatare che questa presidenza stranamente, ma finalmente, risponde a qualche richiesta di chiarimento. Ci dispiace, però, appurare che la risposta dal Vice Presidente ci lascia più che perplessi".

Ecco pronta la controreplica del Capogruppo del PDR (Sicilia Futura), Nuccia Palermo, che risponde a quanto asserito dal Vice Presidente, Gianluca Urso, eletto come vice presidente in rappresentanza della minoranza e successivamente emigrato tra le file della maggioranza firettiana.

"Invito il Vice Presidente, Gianluca Urso, a verificare - commenta Nuccia Palermo - sul sito ufficiale del comune di Agrigento, alla sezione regolamenti, cosa riporta l'art. 37 al comma 5. Invito ancora una volta, non solo ovviamente Urso ma  l'intera presidenza, a dar valore al sito istituzionale al fine di sottostare alle normative vigenti sulla trasparenza e sulla pubblicizzazione degli atti istituzionali e al contempo ad aggiornare con immediatezza il Regolamento Comunale sostituendolo con quello modificato in seduta consiliare".

"Ribadisco che il comportamento di questa Presidenza  - continua il Capogruppo del PDR - ci lascia più che sbalorditi. La legge sulla trasparenza e sulla pubblicizzazione degli atti amministrativi è una legge che garantisce sia gli addetti ai lavori che operano nella perfetta buonafede sia il cittadino che da casa controlla l'operato dei propri rappresentanti. E' inammissibile che l'organo istituzionale per eccellenza  avente il compito di coordinare i lavori dell'intero consiglio non conosca alcuni importanti articoli dello stesso regolamento e dello statuto (esempio, tra i tanti, che la Conferenza Capigruppo è equiparata alle commissioni e che quindi va pubblicizzata ed aperta a chiunque voglia assistere con annessa pubblicizzazione dei verbali)".

"Invitiamo il Vice presidente Urso - conclude Nuccia Palermo - nel tranquillizzarlo sulla non pretestuosità della richiesta di chiarimenti da noi fatta , a rispondere finalmente ad alcuni vecchi quesiti che giacciono ormai da tempo nel silenzio della stanza da loro occupata:  1) Avevate chiesto tempo per rispondere alla nostra richiesta di azzeramento dell'Ufficio di Presidenza. Oggi, che sembra ritornata la parola, questa presidenza ha deciso o meno di permettere alle minoranze, come previsto dallo statuto, di essere rappresentate in seno alla stessa?  2) La legge 11/2015 sulla trasparenza e sulla pubblicizzazione sta avendo la giusta applicazione all'interno del nostro Ente? Attendiamo fiduciosi  una risposta chiara e netta".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento