Di Rosa: "Chiudono sempre più attività commerciali nella parte bassa della città"

Secondo il movimento "Mani libere" Agrigento è "un malato terminale che ha necessità di uno scossone serio e non di essere ancora utilizzate per fini altrui"

"Dopo il trasferimento di 'Pizza stadio' storica Pizzeria rosticceria dei fratelli Trupia, dopo la chiusura di varie attività commerciali in tutta la zona bassa della città, adesso è il turno dello storico bar Pasticceria “Manzoni'". A lanciare l'allarme è il coordinatore del movimento "Mani Libere" Giuseppe Di Rosa, il quale stigmatizza le dichiarazioni di soddisfazione che hanno fatto seguito all'incontro di sabato voluto dal "Cartello sociale" con il viceministro Cancelleri e con i vertici di Anas.

"Il risultato più certo è il ritardo di 180 gg e cioè del 60 % oltre la data di consegna del Petrusa, un ponte che a detta di molti addetti ai lavori, si poteva e doveva ricostruire in un massimo di 120 giorni. Non parliamo del viadotto 'Akragas' conosciuto come ponte Morandi, che è diventato un enigma: un giorno si dice una cosa, l'indomani si pensa altro, dopo ancora si da una data di inizio lavori, adesso, nessuna notizia certa (ma i 32.000.000 di euro stanziati a chi servono e per cosa? Ed i nulla osta e l'approvazione del progetto da parte del Genio civile, che fine hanno fatto?). Gallerie Spinasanta niente di niente, ferrovie non se ne parla, ma cosa sta succedendo? Perché si dicono soddisfatti? Perché ancora una volta nella nostra terra tutto sembra si sia sgonfiato?".

Secondo Di Rosa Agrigento è "un malato terminale che ha necessità di uno scossone serio e non di essere ancora utilizzate per fini altrui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento