rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Panepinto lancia l'asse Pd-M5S: "La scelta più naturale, Firetto non ci rappresenta"

Dai Pentastellati al momento si rimane "coperti", escluso però un accordo di natura esclusivamente elettorale

Un inedito asse Pd-Movimento 5 Stelle ad Agrigento in vista delle elezioni del 2020? Su questa ipotesi sembra si voglia lavorare in casa Dem, con la corrente del partito che non si rassegna a sostenere il sindaco uscente Lillo Firetto, che porge la mano agli ormai ex "nemici" a 5 Stelle.

A lanciara la proposta è l'ex deputato Giovanni Panepinto. "Credo sia la cosa più naturale - ha spiegato - che il partito si faccia carico di un ampio tavolo politico attorno al quale far sedere il Movimento, il Pd, le varie aree di sinistra e le associazioni e i movimenti civici".

Questo in ottica appunto alternativa al primo cittadino di Agrigento, che, secondo Panepinto, non può "farsi carico di portare avanti questioni di centrosinistra" e che anzi ha manifestato un atteggiamento quasi "padronale" nei confronti del Pd in questi anni e segnatamente nel periodo della precedente campagna elettorale.

Dal Movimento al momento rimangono un po' ad attendere. Il portavoce Marcella Carlisi, consigliere comunale, e il meet up "Attivisti con le Stelle" hanno già respinto un accordo di natura solo elettorale, ma si sono detti pronti a ragionare in modo comune come opposizione al sindaco in carica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panepinto lancia l'asse Pd-M5S: "La scelta più naturale, Firetto non ci rappresenta"

AgrigentoNotizie è in caricamento