menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Caterina Scalia

Il sindaco Caterina Scalia

Passo indietro del sindaco di Montallegro, Scalia: "Niente dimissioni"

"Non lascerò la comunità allo sbaraglio, senza dirigenti, senza bilancio e soprattutto in questo bruttissimo momento di pandemia". Tre consiglieri di opposizione e uno di maggioranza hanno però presentato mozione di sfiducia

Aveva annunciato - era il 27 dicembre scorso - le dimissioni da sindaco di Montallegro. Adesso, Caterina Scalia - rendendolo noto sempre attraverso i social - fa ufficialmente un passo indietro. Perché quelle dimissioni avrebbero dovuto essere presentate proprio oggi. 

"Oggi mi ritrovo a ritrattare questa decisione per il senso di responsabilità verso una comunità. Siamo in piena emergenza Covid, i casi crescono esageratamente, questa mattina mi hanno confermato la positività dei 9 concittadini, casi riscontrati nelle giornate di prevenzione scolastica - scrive Caterina Scalia - . Naturalmente aggiungeremo le rispettive famiglie ed ecco che i numeri saranno tantissimi. Il ruolo del sindaco è diverso dal ruolo dei consiglieri comunali".

"Impossibile proseguire il mandato elettorale": il sindaco di Montallegro annuncia le dimissioni

Dopo l'annuncio delle dimissioni arriva la mozione di sfiducia: Scalia ad un passo dall'addio

Per il sindaco di Montallegro c'è però la mozione di sfiducia firmata da tre consiglieri di minoranza: Giovanni Cirillo, Giovanni Panarisi, Delia Todaro e di Vito Gioacchino Scalia che è invece della maggioranza. 

"Consapevole che i consiglieri dell'opposizione hanno presentato la mozione di sfiducia del sindaco con le motivazioni molto ma molto discutibili - ammette Caterina Scalia - . Considerate le vicende del governo nazionale che ieri sera ha incassato la fiducia delle Camere, non ci sarà più la possibilità di eventuali elezioni in primavera, quindi le mie eventuali dimissioni o sfiducia significherebbe il commissariamento per un lungo periodo di questo Comune, con le sue conseguenze. E come dice qualche amico, - spiega il sindaco di Montallegro - la gestione commissariale non può essere migliore della gestione del peggiore sindaco. Non lascerò questa comunità allo sbaraglio, senza dirigenti, senza bilancio e soprattutto in questo bruttissimo momento di pandemia dove ci sono decine di famiglie in quarantena e che hanno bisogno del sindaco anche per una parola di conforto e di incoraggiamento. Questi giochetti politici li lascio commentare ai posteri della politica, mi appello al buon senso dei consiglieri comunali che saranno chiamati a votare la mia sfiducia - conclude - . Voglio tranquillizzare tutti i cittadini, vi assicuro che il sindaco Caterina Scalia non abbandona la barca in difficoltà". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento