Il ministro Toninelli ad Agrigento, il deputato Cimino: "E' il segno che si vuole risollevare questa terra"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Non si è fatta attendere l’annunciata visita del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli. La prossima settimana, nei giorni di lunedì e martedì,  effettuerà dei sopralluoghi nella parte occidentale della Sicilia e farà tappa anche ad Agrigento. “Già lo scorso mese -spiega la deputata alla Camera Rosalba Cimino - abbiamo, insieme ai colleghi, presentato e consegnato direttamente al ministro un ricco dossier contenente la documentazione relativa alle maggiori criticità del territorio che ci sono pervenute attraverso numerose segnalazioni. Oggi, purtroppo, a seguito degli eventi calamitosi verificatisi, la situazione è ulteriormente peggiorata, ed oggi la necessità di intervenire si è fatta ancor più urgente e improrogabile. Il Governo ha già stanziato 6,5 milioni dal fondo per le emergenze sociali, ma arriveranno ulteriori risorse per interventi strutturali e non soltanto emergenziali”. E aggiunge: “Sono certa che la visita del ministro non rappresenti una semplice formalità, ma sia il segno di una autentica determinazione a mettere in campo tutto quanto possibile per risollevare finalmente, con interventi incisivi, questa terra mortificata e ferita da anni di incuria e indifferenza”. Intanto tutti i parlamentari del Movimento hanno devoluto parte dei loro stipendi alle popolazioni colpite dalle alluvioni: “E' un segnale - sottolinea Cimino - che ha per noi grande valore. Sono seimila euro per ognuno, ma tutti insieme superiamo i due milioni, pensate a quanto potremmo arrivare se i colleghi Parlamentari ci imitassero. Lunedì e martedì - conclude - sarò con i colleghi ad accompagnare il ministro Toninelli in questo giro che gli permetterà di vedere con i propri occhi i disastri e i disagi che nessuna immagine potrà mai ben rappresentare”. 
 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento