rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Politica

Migranti non soccorsi da Malta, Salvini a Conte: "Niente accesso ai porti italiani"

Il ministro dell'Interno: "Si nutrono e si curano, mettendo in salvo donne e bambini" ma non ci sarà accesso ai porti della penisola

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha informato della situazione dei migranti a bordo delle navi della Gdf e di Frontex il premier Giuseppe Conte ribadendo la sua linea: nessun porto italiano per i migranti. "Occorre un atto di giustizia, rispetto e coraggio per contrastare i trafficanti e stimolare un intervento europeo", avrebbe sottolineato - secondo quanto riporta l'Ansa - Salvini a Conte, insistendo sull'opportunità che alle due navi venga data indicazione di fare rotta verso Malta o la Libia. Dunque, avrebbe ribadito, non verrà dato accesso ai porti italiani.

Nella telefonata con il premier, secondo quanto si apprende, Salvini avrebbe ribadito la sua volontà di non cedere. "In Italia si arriva solo con mezzi legali" ha sottolineato al presidente del Consiglio, ripetendo che i migranti a bordo delle due navi della Gdf e di Frontex "si nutrono e si curano, mettendo in salvo donne e bambini" ma per loro non ci sarà "alcun porto" in Italia. "Non possiamo cedere - avrebbe ribadito, secondo quanto riporta l'Ansa, Salvini -; la nostra fermezza salverà tante vite e garantirà sicurezza a tutti". A Conte il titolare del Viminale avrebbe infine segnalato che da quando il governo si è insediato, ci sono stati 27mila sbarchi in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e, dunque, non bisogna "mostrare debolezze".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti non soccorsi da Malta, Salvini a Conte: "Niente accesso ai porti italiani"

AgrigentoNotizie è in caricamento