menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Cimino in difesa dei Tribunali minori

Michele Cimino in difesa dei Tribunali minori

Michele Cimino in difesa dei Tribunali minori

Il deputato regionale di Fds si è rivolto direttamente al presidente della Repubblica Giorgio...

Oggi, in occasione della visita del presidente della Repubblica a Palermo per la commemorazione di Giuseppe La Loggia, Michele Cimino, deputato regionale di Forza del Sud ha consegnato al presidente il libro che ha scritto insieme alla giornalista Rosanna Restivo. Il libro"La Sicilia prima di tutto" edito Mondadori racconta due anni di vita politica siciliana non perdendo di vista il panorama nazionale e internazionale, e non dimenticando le vicissitudini della società siciliana alle prese con i problemi e le sfide della quotidianità..Il lungo viaggio nel biennio 2008-2010 diventa così una riproposizione dei fatti e dei protagonisti, e una rielaborazione delle idee e dei programmi che mossero la Sicilia in quel periodo che le vicende di oggi autorizzano a definire "cruciale". Il reportage vivido della giornalista e le interpretazioni innovative del politico, intrecciandosi, compongono la trama di una ricostruzione non banale o cronachistica ma culturale e politica dei tempi e degli avvenimenti.

"Ho chiesto al presidente di attenzionare il serio problema dell'abolizione dei Tribunali minori, come per esempio quello di Sciacca, o di Caltagirone - afferma Cimino - che in Sicilia non possono essere aboliti in quanto presidi di giustizia utili per l'Isola. Capisco i criteri già indicati nella legge delega ma vanno considerate le gravi carenze delle reti stradali, autostradali e ferroviarie; le insufficienze degli edifici e la conseguente probabilità di dover realizzare nuove strutture, ma è indispensabile, assicurare la tutela dei cittadini e di chi investe nel territorio siciliano, caratterizzato da gravi e ben noti fenomeni di criminalità organizzata. In quest'ottica, qualche sacrificio può giustificarsi in ordine agli Uffici del Giudice di Pace ed alle Sezioni Distaccate di Tribunale; non già relativamente ai circondari di Tribunale, che vanno salvaguardati e potenziati, con eventuali spostamenti di confini" conclude Cimino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento