Politica

Sorveglianza delle spiagge, Codacons denuncia: "Ad Agrigento ancora nulla"

L'associazione sottolinea come da anni, ormai, il bando si avvii con significativo ritardo

(foto ARCHIVIO)

"Mentre a Sciacca il servizio di vigilanza delle spiagge pubbliche è stato già programmato nel mese di aprile, ad Agrigento come sempre manca la programmazione nei tempi giusti".

A denunciarlo con una nota è il vicepresidente provinciale di Codacons Giuseppe Di Rosa. "Quest’anno - dice in una nota - pensavamo non fosse necessario sollecitare l'amministrazione comunale, come succedeva in passato. Abbiamo dovuto inoltrare un sollecito al sindaco, al segretario generale ed al dirigente del settore III , che si premurino ad applicare quanto previsto dalla Legge Regionale 17 del 1.9.1998, che anche in considerazione delle disposizioni diramate sulle spiagge libere per il contrasto alla diffusione del Covid-19 diventa urgente ed essenziale per la stagione balneare prossima ad essere avviata. Abbiamo più volte chiesto all'amministrazione incontri per programmare ciò che va programmato in tempo, con questa nota stampa, così come fatto con la lettera, lanciamo ancora una volta un appello al nuovo sindaco, noi siamo pronti a collaborare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorveglianza delle spiagge, Codacons denuncia: "Ad Agrigento ancora nulla"

AgrigentoNotizie è in caricamento