Immigrazione, il candidato Zambuto: “Il Governo pensi a risarcire il territorio”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il candidato sindaco al comune di Agrigento Marco Zambuto interviene a seguito della notizia che il Governo ha previsto l’invio di una capiente nave-passeggeri da riservare ai migranti e il ricorso a contingenti delle forze armate, per arginare il caos causato dall’emergenza immigrazione.

 Per arginare l’emergenza immigrazione che sta vivendo il nostro territorio il Governo, con in testa il Ministro dell’Interno, ha deciso di inviare forze armate ed una nuova nave per la quarantena. Molti imprenditori hanno trasformato case, hotel e navi in centri di accoglienza, per avere la certezza di guadagni sicuri che il turismo non garantisce più. Ci guadagnano anche le navi Ong che vengono finanziate per svolgere le loro missioni umanitarie. Ci guadagnano pochi tranne il territorio, che è l’unico a venire devastato da questa politica.  A perderne è il turismo, Agrigento, la Valle dei Templi, ma anche la costa agrigentina, dove qualcuno ha deciso di far sbarcare tutti i migranti ed ormeggiare navi quarantene a poche decine di metri dalla costa, e con i Tg nazionali che continuano a raccontare di un Agrigento in preda agli immigrati. A questo punto sarebbe giusto che il territorio, riceva dal Governo centrale e magari dall’Europa, il giusto risarcimento per il danno che continua a subire. Una misura di compensazione per il disagio causato da questo caos che siamo costretti a subire.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento