Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Marcella Carlisi: "Amministrazione? E' indifferente agli appelli dei cittadini"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Questa amministrazione non è interessata ad interagire con i cittadini di Agrigento. Sorda a richieste e appelli, si trincera sempre dietro la ormai famosa porta, permeabile solo a comunicati e conferenze stampa autocelebrativi.

In questi anni diverse raccolte firme hanno varcato il portone comunale portando appelli e richieste dei cittadini, senza ricevere, spesso, una risposta ufficiale

Lo statuto comunale prevede la possibilità, per i cittadini di Agrigento, di avanzare istanze al sindaco e proporre petizioni o addirittura proposte di deliberazione per il Consiglio comunale. Tali importanti strumenti di democrazia, dice lo Statuto, devono essere oggetto di un regolamento che riporti le modalità di presentazione e di trattamento e, cosa fondamentale, i tempi di risposta.

Il Movimento 5 stelle di Agrigento ha presentato tale apposito regolamento che dovrebbe essere inserito, prossimamente, all’ordine del giorno del Consiglio comunale. Tale strumento attuativo è fornito di allegati per facilitarne l’utilizzo. Permetterà, dunque, ai cittadini che ne hanno volontà, di partecipare attivamente alla vita comunale.

Vista la mancanza di tale regolamento, alcune petizioni stazionano, ormai da mesi, nell’ufficio della Presidenza del Consiglio. Si tratta di:

  • una petizione per reinserire in piazza Cavour qualche gioco per bambini dando la possibilità alle famiglie di godersi il viale della Vittoria anche senza portarsi da casa i giochi;
  • una petizione degli abitanti di Villaggio Mosè per spostare il centro di stoccaggio temporaneo dei rifiuti. Oltre alla sveglia con rumori e odori prima delle 6 di mattina, i cittadini si trovano una discarica illegale di spazzatura dietro il cancello del deposito e la strada distrutta dal passaggio dei mezzi pesanti, con buche sempre più profonde (che mostrano, in qualche punto, anche delle tubature) che hanno causato recenti rovinose cadute dei passanti, potenziali futuri debiti fuori bilancio per il Comune.

L’appello dei cittadini di Villaggio Mosè è stato depositato anche come istanza per il sindaco da diversi mesi ma non ha ancora ricevuto risposte ufficiali come dovrebbe, solo generiche promesse per evitare l’inasprirsi di malumori

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcella Carlisi: "Amministrazione? E' indifferente agli appelli dei cittadini"
AgrigentoNotizie è in caricamento