Mercoledì, 16 Giugno 2021
Giuseppe Di Rosa
Politica

Risse e disordini a San Leone, Di Rosa: "Servono maggiori controlli"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Lo avevamo scritto già nei primi giorni del mese di febbraio, quando, in piena pandemia si registravano i primi casi di incidenti incontrollati ed incontrollabili, adesso visto che nessuno dei preposti ne ha chiesto una riunione, neppure dopo la notizia di un accoltellamento in quel di San Leone, ci sentiamo di gridarlo ancora più forte, lo chiediamo noi, “sia riunito con immediatezza il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza”.

Dopo gli Incidenti a San Leone con aggressioni e danni fisici, abbiamo davanti agli occhi, Il fallimento di una intera “società” senza distinzioni di città, abbiamo davanti gli occhi il fallimento di una intera Provincia, Agrigento, non solo è il capoluogo, ma nei fine settimana diventa punto di ritrovo per una grande fetta dei giovani dell'hinterland ed oltre, che frequentano a seconda dai periodi sia la Via Atenea che san Leone.
Dove sono i controlli?

Dove sono le associazioni di protezione civile che aiuterebbero sicuramente a svolgere un servizio di prevenzione? PERCHÉ NON ORGANIZZARSI COSÌ COME SI FA NELLE CITTÀ AD ALTA DENSITÀ TURISTICA PRIMA ANCORA DI PRENDERE SOLO A COSE FATTE DRASTICHE DECISIONI? Signor Prefetto, Sua Eccellenza, SERVE A NOSTRO PARERE UNA “REGIA PROVINCIALE che utilizzi Polizia Locale(ai minimi storici come pianta organica) e forze armate e di Polizia solo come coordinamento, sul territorio visto la mancanza di personale, vengano utilizzate le associazioni di volontariato regolarmente riconosciute dalla Regione Siciliana e registrate all'albo apposito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse e disordini a San Leone, Di Rosa: "Servono maggiori controlli"

AgrigentoNotizie è in caricamento