Di Rosa (Mani Libere): "Amministrazione imbarazzante sulla gestione delle mascherine"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Mentre ad Agrigento, Raffadali, Palma di Montechiaro, ed in mezza penisola, Fondazioni, associazioni, semplici cittadini con L’ausilio di tantissimi volontari hanno prodotto mascherine monouso o riutilizzabili con i materiali delle migliori mascherine sul mercato, il sindaco di Agrigento ha speso 1.630€ di soldi pubblici per il solo trasporto di 9.600 mascherine(dice lui donate da un amico cinese, ma per i regali non è scortese far pagare il trasporto???) monouso che di fatto, pagate, non sono mai arrivate(il trasporto privato con la Cina va molto a rilento).

Nel frattempo, il sindaco pubblicizza su uno dei suoi spot elettorali che ha omaggiato i cittadini agrigentini di 30.000 mascherine(chi le ha viste faccia un fischio). Lo stesso comune acquista nel frattempo altre 1000 mascherine che vengono distribuite tramite i supermercati(perché ? chi ha scelto i supermercati ? e perché solo ai loro clienti se sono state pagate con soldi pubblici ???). Le 9.600 mascherine monouso equivalgono a circa 300 mascherine riutilizzabili che ad Agrigento una ditta ci assicura produrrebbe in pochi giorni al costo di 800 €.
Quante mascherine avrebbero prodotto i volontari Agrigentini con 1.630€ ?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento