Gruppo M5S all'Ars verso la scissione? C'è anche Matteo Mangiacavallo tra i "ribelli"

Con un accorato appello diversi parlamentari regionali hanno contestato la linea seguita dal Movimento in termini di esclusioni per la vicenda delle restituzioni

Matteo Mangiacavallo

Li hanno chiamati "malpancisti", ma, adesso, hanno fatto un passo avanti che verosimilmente potrebbe portare a scelte di posizione. Alcuni parlamentari regionali, tra i quali l'agrigentino Matteo Mangiacavallo, hanno effettuato un vero "strappo" prendendo posizione contro le scelte del Movimento. "Goccia" che ha fatto traboccare il celeberrimo "vaso" è l'espulsione dal M5S del parlamentare Sergio Tancredi, escluso per volontà dei probiviri per mancata rendicontazione delle spese fatte con lo stipendio da parlamentare.

"Inutile  nascondersi dietro un dito, sono giorni difficili quelli che sta attraversando il gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle in Sicilia - dice la lettera firmata, oltre che da Mangiacavallo anche da Angela Foti, Valentina Palmeri ed Elena Pagana -. Giorni difficili che hanno portato i nodi al pettine di un gruppo che non è più tale. Quando vengono meno i principi del dialogo, della solidarietà tra colleghi e del rispetto, valori che ci hanno guidato nel corso di otto lunghi anni, viene meno non solo lo spirito di un gruppo, ma anche il desiderio di farne parte, la voglia e i progetti per i quali si sta insieme".

Secondo i parlamentari il Movimento ha "preso i propri principi e li ha distorti, stravolti e interpretati a piacimento". "Non c'è mai stato ascolto - dice - né la reale volontà di trovare una sintesi, il dibattito è sempre stato derubricato a frasi del tipo 'o così o ve ne andate', celandosi dietro le 'scelte della maggioranza numerica', come se la democrazia, anche interna ad un gruppo, non debba racchiudere anche la rappresentatività delle 'minoranze'".

"I principi del Movimento 5 Stelle che con orgoglio abbiamo costruito, portato avanti e difeso - concludono - sono passati in secondo piano cedendo il passo sotto i colpi di logiche in cui, per fortuna, non ci riconosciamo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al "fianco" di Mangiacavallo, pur invitandolo a desistere da scelte irreversibili, diciamo, è stata sui social il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina: "Matteo, comprendo la tua amarezza. L’ espulsione di Sergio Tancredi a motivo delle mancate restituzioni, come quella di Mario Michele Giarrusso hanno spiazzato anche me specie perché tutti ne conoscevamo il motivo: aver pendenze risarcitorie per aver perseguito la linea del M5S che non gli rendevano possibile restituire. Spero nel ricorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento