rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

L'assessore Biondi lascia la giunta: "In 36 mesi mi sono speso al massimo"

Lettera al sindaco: "Ragioni di ordine personale, adesso, non mi consentono di proseguire nell'impegno assunto"

"In questi 36 mesi mi sono speso al massimo nell'ambito delle deleghe da Te assegnatemi, provando a dare nuova sostanza a quelle tensioni civili necessarie alla idea di comunità. Molte cose sono state fatte, con merito di tutti, altre e numerose sono in corso per il loro prossimo raggiungimento, altre ancora per ragioni diverse e con responsabilità varie attendono - mi auguro - di essere compiute nel prossimo futuro". Lo scrive nella lettera di dimissioni al sindaco Lillo Firetto, l'ormai ex assessore alla Cultura, Beniamino Biondi. 

Via Biondi, arriva Amato

"Ragioni di ordine personale, adesso, non mi consentono di proseguire nell'impegno assunto, - prosegue Biondi - non potendo dedicare il lungo tempo necessario al lavoro amministrativo, alle sue emergenze quotidiane ed ai suoi obiettivi.  Certo di avere dato un contributo alla vita culturale di questa città, anche assai prima di questa esperienza, e di averlo proseguito senza clamori e con assoluta abnegazione in questi tre anni, ritengo di potere continuare ad offrire il mio impegno civile recuperando uno spirito che mi è appartenuto nei modi e nelle forme a me più congeniali, proseguendo una esperienza politica le cui nuove possibili forme siano medesima sostanza del mio deciso percorso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Biondi lascia la giunta: "In 36 mesi mi sono speso al massimo"

AgrigentoNotizie è in caricamento