rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Lega sempre più spaccata in città, Di Mare lascia la guida del partito: "Motivi personali"

Il commissario, che ha gestito la linea politica nell'ultimo anno, si dimette: "Ragioni sganciate dalle polemiche delle ultime ore"

“Si chiude oggi la mia esperienza politica in seno alla Lega Sicilia per Salvini premier. Motivazioni personali, - totalmente sganciate dalle polemiche delle ultime ore sul Mes e gli Eurobond sollevate da altro soggetto politico vicino al partito - mi spingono a fare un passo indietro".

Il giornalista Francesco Di Mare, nell'ultimo anno alla guida del partito in città, lascia, ufficialmente per ragioni che nulla hanno a che vedere con le divisioni interne al partito che hanno già avuto come protagonista la consigliera Nuccia Palermo, definita da Di Mare "altro soggetto politico".

"Mi dimetto quindi - aggiunge - da commissario cittadino di Agrigento, uscendo conseguentemente dal partito. E’ stato un onore ricoprire un ruolo così importante e impegnativo. Una esperienza entusiasmante che mi ha permesso di vedere la città da un punto di vista diverso. Ringrazio per la possibilità offertami il senatore e segretario regionale Stefano Candiani, il commissario provinciale Massimiliano Rosselli e gli amici con i quali ho condiviso questo cammino. Lascio un partito in crescita e con ampi margini di miglioramento. La speranza è che la Lega possa contribuire a migliorare le condizioni di vita anche in terra agrigentina”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega sempre più spaccata in città, Di Mare lascia la guida del partito: "Motivi personali"

AgrigentoNotizie è in caricamento