Politica

Sbarchi di migranti, Martello: "Anche a me arrivano minacce di morte"

Il sindaco delle Pelagie: "Inquietanti messaggi dopo che Salvini ha pubblicato un Tweet nel quale prima mi attribuisce frasi che non ho mai detto e poi conclude dicendo che 'non sto bene'"

Il sindaco Totò Martello

"Dopo un suo post su quello che sta accadendo al popolo Israeliano, Salvini ha ricevuto insulti e minacce di morte e ha commentato dicendo che si sarebbe aspettato la solidarietà da parte della sinistra, 'perché quando ci sono minacce di morte non dovrebbe esserci un confine politico'. Ha detto esattamente così, e ha ragione. Voglio esprimergli la mia personale solidarietà su questo episodio, e lo faccio anche perché so bene di cosa sta parlando. Minacce simili stanno arrivando anche a me su Facebook, con messaggi privati, perfino alla mail del comune. Mi stanno arrivando da quando ho espresso la mia opinione sul suo modo di affrontare il tema degli sbarchi di migranti a Lampedusa. E mi stanno arrivando soprattutto dopo che Salvini ha pubblicato un Tweet nel quale prima mi attribuisce frasi che non ho mai detto e poi conclude dicendo che "non sto bene'". Così in un post su Facebook, il sindaco di Lampedusa, Totò Martello.

"Sia chiaro, non me la sono presa a livello personale, ma con quel Tweet non ha offeso solo il sindaco di Lampedusa, ha offeso tutti i lampedusani - scrive il sindaco -. Credo che Salvini avrebbe dovuto prevedere che le sue parole sarebbero state lette da qualcuno come una sorta di 'fatwa mediatica' nei miei confronti, e bravo com'è a maneggiare i social avrebbe dovuto sapere che si sarebbero scatenati i leoncini del web. Infatti è successo: messaggi di insulti, falsità, insinuazioni e minacce nei miei confronti".

"Quei commenti volgari, quelle minacce, quegli insulti postati anche sulla mia pagina facebook, non li ho cancellati. Sono un lampedusano, sono un pescatore, sono abituato ad affrontare le intemperie, non solo quelle del mare - prosegue - . Le minacce non mi fanno paura, non mi feriscono. Ma sto agendo per vie legali denunciando gli autori di quei messaggi. Chi offende un sindaco, offende anche la sua comunità e questo, per l'amore che ho per Lampedusa e per la mia gente, non posso accettarlo. Dopo le minacce che ho ricevuto, solidarietà di Salvini non mi è ancora arrivata. Forse adesso che sa come ci si sente in questi casi, anche lui sarà solidale con me". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarchi di migranti, Martello: "Anche a me arrivano minacce di morte"

AgrigentoNotizie è in caricamento