Domenica, 19 Settembre 2021
Politica Lampedusa e Linosa

Emergenza sbarchi, Musumeci: "Servono tempestivi accordi con i paesi frontalieri"

Il presidente della Regione chiede un intervento immediato da parte del governo nazionale: "Chiediamo che, di Lampedusa, Bruxelles non si occupi soltanto per l'esternazione, dopo ogni naufragio, di una solidarietà ipocrita"

La questione sbarchi, dopo l'ennesima giornata di approdi, è stata sollevata stamani dal presidente della Regione Nello Musumeci che, a gran voce, chiede l'intervento concreto del governo nazionale.

"I numerosi sbarchi nelle ultime ore - dice il governatore della Sicilia - impongono ancora una volta al governo nazionale nuovi e tempestivi accordi con i paesi frontalieri, Tunisia in testa.

E' chiaro che non possono restare isolati sia i nostri sforzi, con i trasferimenti continui sulle navi quarantena (per garantire la salute anche di chi si trova nell'Isola) e sia l'incessante lavoro della nostra Guardia costiera. Servono interventi immediati!

Chiediamo che di Lampedusa, porta d'Europa, Bruxelles non si occupi soltanto per l'esternazione, dopo ogni naufragio, di una solidarietà ipocrita, che dalle parole non approda mai ai fatti". Queste le parole forti di Nello Musumeci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sbarchi, Musumeci: "Servono tempestivi accordi con i paesi frontalieri"

AgrigentoNotizie è in caricamento