rotate-mobile
Emergenza immigrazione / Lampedusa e Linosa

E' un continuo arrivare di cadaveri, Mannino scrive al premier: "Abbiamo bisogno di aiuto"

Il sindaco delle isole Pelagie: "Mi sembra di assistere ad un bollettino di guerra e ciò che mi preoccupa è che stia diventando una quotidianità, nell’indifferenza dell’Europa"

"È un continuo ricevere chiamate da parte delle forze dell’ordine per informarmi che ci sono cadaveri. Mi sembra di assistere ad un bollettino di guerra e ciò che mi preoccupa è che stia diventando una quotidianità, nell’indifferenza dell’Europa. È duro lavorare in queste condizioni, innanzitutto umanamente e poi perché  il nostro comune non può sopportare questo peso, anche per l’insufficienza di risorse umane, strumentali e finanziarie". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Filippo Mannino, che ha scritto al premier Giorgia Meloni e al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi per chiedere un incontro urgente. 

Il cadavere di un neonato trovato su una "carretta del mare": ennesima tragedia al largo di Lampedusa

"Vanno cercate soluzioni durature e fattibili alle problematiche che hanno ricaduta diretta su questo territorio - ha aggiunto Mannino - . Chiedo ascolto e solidarietà al governo centrale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un continuo arrivare di cadaveri, Mannino scrive al premier: "Abbiamo bisogno di aiuto"

AgrigentoNotizie è in caricamento