menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Ars fa ritornare l’acqua pubblica, il comitato "Beni comuni"esprime soddisfazione

Appresa la notizia dell'approvazione, da parte dell'Ars degli emendamenti sulla gestione pubblica dell'acqua, il comitato Beni comuni di Favara, nella persona del suo coordinatore Massimo Centineo, esprime piena soddisfazione. “Segnale che anche le nostre battaglie condotte sul territorio Favarese sono servite da pungolo all’assemblea siciliana".

Nel dettaglio, con l'approvazione di questi emendamenti, i contratti assegnati ai privati per la gestione dell'acqua verranno rescissi in base ai piani di potenziamento del servizio presentati dalle società al momento dell'attuazione del controllo assunto. Se tale attuazione è al di sotto del 40 percento, tramite il Comitato di Vigilanza Nazionale si attueranno pareri per la rescissione dei contratti. Gli altri contratti, invece, si scioglieranno alla loro naturale scadenza.
La norma, quindi, blocca l'iter della gestione privata, impegnando la Regione entro l'anno a effettuare un provvedimento relativo ad organizzare la nuova gestione integrata del servizio, stavolta a gestione pubblica.

"Un profondo ringraziamento va ai Comitati promotori, ai politici che hanno sostenuto questa importante vittoria, e a tutti coloro che ci hanno creduto, grazie. Entro l'anno - conclude Centineo - finalmente l'acqua tornerà libera ma soprattutto senza padroni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento