Inviti alla convention di Forza Italia, Giambrone: "Mai allontanato nessuno"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il commissario provinciale di Forza Italia di Agrigento, Vincenzo Giambrone, interviene a seguito della polemica sollevata dalla  consigliere comunale di Forza Italia di Agrigento, Giorgia Iacolino (insieme al collega Salvatore Falzone), contro il mancato invito alla convention di domenica 6 novembre ad Agrigento per l’adesione a Forza Italia del consigliere Pasquale Spataro e in cui si è discusso anche del no al referendum costituzionale.

Vincenzo Giambrone afferma: “Spiace leggere che una consigliera comunale, pur di far notizia e di passare maldestramente per vittima (non si capisce per cosa), parli di lacerazioni in Forza Italia, di mancanza di coraggio, e di altro ancora, per un ipotetico mancato invito ad un incontro provinciale. Se avesse voluto partecipare, perché ne era a conoscenza, lei sa che sarebbe stata ben accetta. Non abbiamo mai rifiutato né allontanato alcuno. Omette di dire, però, che, nonostante il sottoscritto, commissario provinciale di Forza Italia, abbia cercato di riconoscere ed attribuire a lei, ovvero al suo genitore, adeguate rappresentanze politiche,  ha preferito il letargo rifiutando la collaborazione che le veniva offerta. Rattrista il fatto che vorrebbe far passare un messaggio di sopraffazione nei loro confronti, quando invece i fatti dimostrano l’esatto opposto. Ovviamente il tutto mira a screditare Forza Italia, danneggiandone l’immagine in un momento di rilancio provinciale, che vede avvicinarsi tanti amministratori e diversi operatori politici, riconoscendone la centralità”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento