Politica

Coronavirus, Giorgia Iacolino: "Modello Corea del Sud per l’esecuzione dei tamponi in città"

Il consigliere comunale lancia una proposta: "Sono certa che l’azienda sanitaria potrà garantire in un’area esterna ospedaliera individuata presso il San Giovanni di Dio un servizio più efficiente ed in sicurezza"

Giorgia Iacolino

“Il crescente numero di persone contagiate da Coronavirus impone la sperimentazione di nuove e più sicure modalità di esecuzione dei tamponi". Sono queste le parole di Giorgia Iacolino.

"Così come sperimentato in Corea del Sud ed in altre regioni ed aziende tornerà certamente utile allestire in area ospedaliera uno spazio esterno attrezzato con tenda e personale sanitario, munito di elenco delle persone a cui eseguire il tampone, che giunto in macchina e dopo aver fatto in sicurezza il tampone nello stesso veicolo, possa rientrare nella propria abitazione. Sono certa  - spiega Giorgia Iacolino - che l’azienda sanitaria potrà garantire in un’area esterna ospedaliera individuata presso il San Giovanni di Dio di Agrigento un servizio più efficiente ed in sicurezza. Servizio, dunque,  a tutela degli operatori sanitari e delle persone, conducente o passeggero, a cui verrà eseguito il tampone direttamente nel proprio veicolo, senza alcun ulteriore contatto, con ottimizzazione dei dispositivi di protezione individuale e con il tampone che potrà essere processato per accertare la presenza di Coronavirus con la dovuta tempestività nel laboratorio dello stesso ospedale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Giorgia Iacolino: "Modello Corea del Sud per l’esecuzione dei tamponi in città"

AgrigentoNotizie è in caricamento