Coronavirus, Giorgia Iacolino: "Modello Corea del Sud per l’esecuzione dei tamponi in città"

Il consigliere comunale lancia una proposta: "Sono certa che l’azienda sanitaria potrà garantire in un’area esterna ospedaliera individuata presso il San Giovanni di Dio un servizio più efficiente ed in sicurezza"

Giorgia Iacolino

“Il crescente numero di persone contagiate da Coronavirus impone la sperimentazione di nuove e più sicure modalità di esecuzione dei tamponi". Sono queste le parole di Giorgia Iacolino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Così come sperimentato in Corea del Sud ed in altre regioni ed aziende tornerà certamente utile allestire in area ospedaliera uno spazio esterno attrezzato con tenda e personale sanitario, munito di elenco delle persone a cui eseguire il tampone, che giunto in macchina e dopo aver fatto in sicurezza il tampone nello stesso veicolo, possa rientrare nella propria abitazione. Sono certa  - spiega Giorgia Iacolino - che l’azienda sanitaria potrà garantire in un’area esterna ospedaliera individuata presso il San Giovanni di Dio di Agrigento un servizio più efficiente ed in sicurezza. Servizio, dunque,  a tutela degli operatori sanitari e delle persone, conducente o passeggero, a cui verrà eseguito il tampone direttamente nel proprio veicolo, senza alcun ulteriore contatto, con ottimizzazione dei dispositivi di protezione individuale e con il tampone che potrà essere processato per accertare la presenza di Coronavirus con la dovuta tempestività nel laboratorio dello stesso ospedale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento