rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica

Impugnata la legge di stabilità del governo Schifani, Catanzaro: “La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi”

Secondo il capogruppo del Pd all’Ars è “un fatto gravissimo, ancora di più perché arriva da un governo nazionale che ha lo stesso colore politico di quello regionale”

Non ha mezzi termini Michele Catanzaro, capogruppo del Pd all’Ars, nel commentare l’impugnativa della  prima legge di stabilità del governo Schifani. 

“La gatta frettolosa - dice Catanzaro - ha fatto i gattini ciechi. Nel tentativo di dimostrare discontinuità rispetto ai proverbiali ritardi della passata legislatura il governo Schifani ha puntato più sulla forma che sulla sostanza, ricadendo nel vortice delle impugnative. Un governo pasticcione che ha portato in Aula una legge di stabilità che non risponde ai criteri di certezza della copertura finanziaria perché basa molte delle norme inserite su fondi Fsc che non possono essere riprogrammati perché scaduti.

Incappare in un’impugnativa alla prima legge approvata è un fatto gravissimo, ancor più perché arriva da un governo nazionale che ha lo stesso colore politico di quello regionale e con il quale ci aspettavamo ci fosse stata un’interlocuzione. 

Le 15 pagine di impugnativa - continua Catanzaro - si sono abbattute come una scure sui proclami del governo Schifani, a farne le spese, tra gli altri, saranno ancora una volta i Comuni che vedono sfumare il fondo di investimento di 115 milioni previsto, la sanità, che già soffre per la carenza di personale medico, grazie alla bocciatura dei fondi destinati alle borse di studio di area medica, le famiglie meno abbienti che vedono sfumare la possibilità di accedere ai contributi previsti con il Fondo Famiglia.  Se questo è ill buon lavoro del governo regionale - conclude Catanzaro - c’è da essere preoccupati per l’immediato prosieguo della legislatura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impugnata la legge di stabilità del governo Schifani, Catanzaro: “La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi”

AgrigentoNotizie è in caricamento