Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immigrazione e Covid, Carmina: "Siamo preoccupati, il presidente Draghi venga a vedere la situazione"

Il sindaco di Porto Empedocle ha manifestato timori per i danni economici e sanitari che un crescente flusso migratorio potrebbe provocare alla comunità

 

“Siamo molto preoccupati perché ancora siamo a febbraio ed è preoccupante il fatto che si scelga sempre Porto Empedocle come porto sicuro. Sappiamo che dall’Africa stanno venendo delle varianti del Covid. Faccio un appello, venga il  presidente del consiglio Draghi a vedere qual è la situazione. Si vietano ai cittadini italiani i passaggi da regione in regione e qua, invece si può fare di tutto e di più”. Queste sono state le parole del  sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina dalla banchina Todaro dello scallo marittimo, in occasione delle operazioni di sbarco dei 232 migranti giunti a bordo del mercantile “Asso trenta”.

La Asso30 è a Porto Empedocle, pronti allo sbarco di 232 migranti e del cadavere
La Asso30 è a Porto Empedocle, pronti allo sbarco di 232 migranti e del cadavere

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/asso30-porto-empedocle-sbarco-migranti-cadavere-navi-quarantena.html

Ai cronisti presenti,  il primo cittadino di Vigata ha manifestato e non è la prima volta, i disagi che il continuo flusso migratorio provocherebbe all’economia turistica del territorio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento