Il giornalista Di Mare in politica, sarà responsabile del dipartimento Cultura della Lega Salvini Premier

L'ingresso dell'empedoclino nel partito giunge nel bel mezzo di una fase di grande evoluzione del partito in provincia di Agrigento

"Dalla cultura passa molto della crescita di questo territorio, pieno di risorse inestimabili, ma spesso non valorizzate a dovere. Nel mio piccolo cercherò di dare idee e spunti utili alla crescita della comunità e del partito. Un partito che ringrazio per la fiducia e l'incarico conferitomi".

Così Francesco Di Mare, giornalista originario di Porto Empedocle, a commento della nomina a responsabile del Dipartimento Cultura della Lega Salvini Premier, da parte del commissario e responsabile regionale tesseramento Massimiliano Rosselli. L'ingresso di Di Mare nella Lega Salvini Premier giunge nel bel mezzo di una fase di grande evoluzione del partito in provincia di Agrigento, dove sia a livello locale che nello sviluppo di dipartimenti ad hoc, evidenzia un sempre maggiore radicamento nel territorio. E' di pochi giorni fa il mandato di coordinatore giovanile e responsabile organizzativo provinciale conferito da Rosselli all'agrigentino Salvatore Cuntreri.

"Da parte mia, come del partito - conclude Di Mare - massima disponibilità ad ascoltare tutti coloro i quali intenderanno fornire il proprio contributo alla crescita culturale della provincia di Agrigento, valorizzando il senso di appartenenza a questa terra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento