Firetto vicino al Pd? Iacono: "Non può portare avanti istanze di sinistra"

"Galeotta" fu la convocazione del primo cittadino ad un incontro nazionale tra i sindaci e il segretario Dem Zingaretti

Giovanna Iacono

Firetto vicino al Pd? "Ci risulta difficile pensare che possa essere lui il portavoce delle istanze proprie del centrosinistra".

E' una durissima presa di posizione quella del segretario provinciale del Partito democratico Giovanna Iacono che con un post di Facebook commenta la partecipazione del sindaco ad un incontro a Roma organizzato dal segretario nazionale Zingaretti con tutti i primi cittadini Dem. 

Amministrativa 2020, il Pd "rinnega" Firetto

A quale Pd si starebbe avvicinando però Firetto? "Non comprendiamo se al Pd ritornato al governo a Roma o a quello della città di Agrigento. Ci risulta nuovo - dice - che il sindaco della città di Agrigento abbia mai avuto a che fare con la nostra Comunità democratica. Ci risulta altresì assai complicato, stando anche alle recentissime novità in seno alla Giunta municipale, che vedono allargare il campo politico dell’amministrazione a rappresentanze chiaramente riconducibili alla destra, pensare che possa essere lui il portavoce delle istanze proprie del centrosinistra".

Riolo contro Iacono: "No alla politica delle note stampa"

"Il nostro partito - scrive ancora Iacono sui social - è sempre stato lontano dalle logiche che mirano a escludere gli organismi dirigenti locali dal confronto interno e dal dibattito politico inerente le decisioni sulla città e sul suo futuro. La nostra idea di appartenenza e di partecipazione politica, stride con la mentalità decisionista e con l’idea della politica fondata sul personalismo e sul trasformismo".

La replica del sindaco Firetto

Il sindaco di Agrigento in merito alle dichiarazioni di Giovanna Iacono, Pd, Unione provinciale di Agrigento. "Non appartengo al PD. La nostra è stata ed è un' esperienza civica e civica rimane. Gli ampliamenti di giunta cui fa cenno sono perfettamente nel solco delle liste che l 'hanno sostenuta. Tra queste vi è il PD che esprime in giunta, sin dal 2015, un autorevole assessore alle politiche sociali tra l'altro unico consigliere comunale appartenente allo stesso partito. L'autorevolezza che con le sue azioni questa amministrazione ha conquistato nel tempo, ha consentito nell'esclusivo interesse della città un dialogo costante con i Governi che si sono succeduti. Lo abbiamo fatto con il Governo Renzi e poi con Il Governo Gentiloni, così come sta accadendo fruttuosamente con il Governo regionale di Nello Musumeci. Sono stupito per questi continui tentativi di cercare polemiche. O forse neanche tanto stupito. Noi continuiamo a lavorare senza cadere nel trappolone delle discussioni inutili. Chi ha voglia di lavorare con noi e di prendere parte a un concreto processo di cambiamento ci trova sempre disponibili".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento