Comune, Iacolino-Falzone: "Quando misure correttive sui conti?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Malgrado la Corte dei Conti abbia rilevato ripetutamente le difficoltà finanziarie del comune di Agrigento in preda ad una crisi che sembra strutturale, non si conoscono le misure correttive poste in essere nei primi 18 mesi di gestione Firetto. Al di là di un generico ricorso annunciato dalla giunta comunale nelle scorse settimane ad un piano straordinario di risanamento economico-finanziario,nessuna significativa e reale azione correttiva risulta realizzata dalla giunta Firetto". Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali Giorgia Iacolino e Salvatore Falzone.

"Non si può fronteggiare la difficolta' economico-finanziaria del comune di Agrigento, inasprendo le tasse edi i tributi a carico dei contribuenti onesti. Servono invece misure strutturali per rendere più equa la contribuzione locale, scovando gli evasori ed,ancora, il più ampio e concreto utilizzo dei fondi comunitari e strutturali per realizzare le infrastrutture che servono alla città ed infine la messa a reddito del patrimonio immobiliare".

"Continueremo ad incalzare la giunta comunale - concludono Iacolino e Falzone - perché  passi dalle parole ai fatti con un piano organico e dettagliato-che fissi tempi e misure correttive da sviluppare- per risanare e riqualificare in tempi ragionevoli la spesa comunale,rendendola sostenibile e produttiva".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento