Iacolino-Falzone: "Che fine ha fatto il Consorzio universitario?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"I dati Istat che registrano l'incremento alla cifra record del 40,1 della disoccupazione giovanile, fotografano la gravità della situazione italiana. Senza progettualità e prospettive i governi nazionale e regionale restano in vita contro la volontà popolare e le tante energie che vivono nel nostro territorio. Le inefficienze dei governi di Roma e Palermo penalizzano i giovani e mortificano le speranze dei talenti cresciuti nelle nostre comunità". Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali di Agrigento, Giorgia Iacolino e Salvatore Falzone.

"Rischiano di essere replicate nelle amministrazioni locali - osservano - , che fine ha fatto il Consorzio universitario di Agrigento e la sua strategia di rilancio per la formazione dei giovani agrigentini? Siamo certi che il sindaco Firetto rimetterà al centro della sua iniziativa politica i giovani e le loro aspettative, sostenendo un progetto serio-oggi assente-di rilancio sul Consorzio universitario e sulla valorizzazione delle competenze dei talenti del nostro territorio".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento