Di Rosa contro Firetto, il leader di Mani Libere: "Campagna elettorale? No spot pubblicitari"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Fumo negli occhi, ovvero la facile e gratuita campagna elettorale del sindaco Lillo Firetto. Veri e propri spot pubblicitari, divulgati come se fossero news dal Comune A differenza degli altri candidati, che con difficoltà devono riuscire a raggiungere l’opinione pubblica, lui per la carica che riveste e per l'esposizione mediatica che da l'essere sindaco del capoluogo, ha sempre la possibilità gratuita di raggiungere tutti quando vuole e come vuole. E’ facile, basta un comunicato, una conferenza stampa, la partecipazione a un evento anche solo per un saluto (e non se ne perde uno) , ed è fatta. Si avvale di una squadra di fotografi e videomaker che lo riprendono ovunque, producono e inviano alle tv private e ai siti, i video che sono delle vere e proprie produzioni pubblicitarie camuffate da news dal Comune. In pratica, lui da sindaco in carica, ha assunto una troupe per anticipare gli slogan elettorali per parlare di progetti, non suoi, distaccandosi totalmente dai problemi della città. L'altro ieri, vertice in prefettura sul corona virus con i sindaci. Lui non c’era. Ieri i sindaci invitati nei cantieri Anas e lui non c'era. E siccome non tutti i giornalisti sono uguali, c’è chi cestina e chi no e magari lo cerca .

Va in televisione, alla radio, nei siti internet o nei social e pubblicizza eventi nei quali magari non ci ha messo niente come la rotatoria di Giunone(Soldi Anas), gli ipogei(progetto del genio civile), Piazza Giglia(soldi del rifacimento strade lasciate in eredità dalla vecchia amministrazione) il carnevale dei bambini(Pro Loco Agrigento) ecc ecc. E intanto lui e la sua giunta continuano a incassare l’intera indennità con un costo complessivo di circa 2.500.000 di €, che nel caso del sindaco ammonta ad oltre seimila € con accessori ed altro ancora da conteggiare, al mese. Soldi provenienti dalle tasse pagate dai cittadini che si ritrovano spazzatura ovunque, segnaletica stradale inesistente, verde pubblico abbandonato a se stesso gabinetti pubblici chiusi, scuole al freddo e senza palestre e giochini per bambini inesistenti ovunque ed una città in uno stato di abbandono igienico sanitario ed amministrativo mai raggiunto storicamente. E noi andiamo sui social a fare vedere come sarà bella la rotatoria di Giunone o negli ipogei chiusi al pubblico. Fumo negli occhi degli agrigentini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento