Buoni spesa, Di Rosa: "I cittadini lamentano difficoltà, il Comune intervenga"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Vorrei tanto che l'assessore alla Solidarietà sociale ed il sindaco di Agrigento, leggano (messaggi inviati al mio indirizzo) o vengano a conoscenza di cosa ha prodotto la loro disorganizzazione che anche stavolta ha palesato assurdità, dopo aver letto traggano loro e chi legge, le loro deduzioni:

"Buonasera in merito ai buoni le volevo far presente che oggi pomeriggio recandosi mio marito al con i buoni non li hanno presi perché iniziano a prenderli da domani,
ignaro di questo ha fatto la spesa quando poi è arrivato alla cassa ha avuto la sorpresa. Intanto il cassiere è stato a dir poco scortese perché ha insistito che pagasse con i contanti  (e quindi un padre di famiglia che ha sempre lavorato da un pò di tempo in nero perché o questo o niente mortificato perché se avesse avuto dei soldi per dare da mangiare a i miei figli  io e mio marito non avremmo fatto domanda per il sostegno alimentare quindi non solo la mortificazione che non riusciamo a dare da mangiare ai nostri figli con i nostri sacrifici pure loro ad insistere a voler pagato tutto in contanti e ha dovuto farsi mettere da parte la spesa perché è intervenuto il metronotte e ha fatto capire al cassiere che era a dir poco deficiente. Quindi non solo la mortificazione di non riuscire ad andare avanti da soli pure la mortificazione di certi cassieri. Buona notte e buon rientro a casa".

"Buona sera Peppe, ti racconto cosa è accaduto oggi al supermercato, ho fatto la spesa con i buoni, arrivato alla cassa, mi è stato imposto come pagamento, che il 50% della spesa venisse pagata con i buoni e l'altro 50% in contanti, secondo te dopo essermi mortificato perché non avevo i soldi con me, è giusto quanto accaduto? Per nostro costume non abbiamo inserito il nome delle attività commerciali responsabili, ma il comune potrebbe sollecitarle tutte quelle convenzionate a non osteggiare chi ha bisogno, non pensiamo serva aggiungere altro #iorestoacasa #agrigento2020 #giuseppedirosaag #manilibere #orabasta".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento