Venerdì, 12 Luglio 2024
Gli interventi / Porto Empedocle

Europarlamentare e deputati visitano l'area sbarchi di Porto Empedocle: "Situazione indegna di un Paese civile"

Scerra e Carmina: "La location non ha le caratteristiche strutturali per reggere una situazione di questo tipo, in maniera, dignitosa"

"La situazione migranti in Sicilia è indegna, un'offesa alla dignità delle persone, una notte della nostra Repubblica, ridottasi a stipare esseri umani come se fossero cose senza valore, per responsabilità del governo nazionale e dell'Europa". Così l'eurodeputato catanese Dino Giarrusso, esercitando le sue prerogative di parlamentare europeo, in visita all'area sbarchi di Porto Empedocle, nel centro di preidentificazione creato all'estremità del porto per gestire i flussi di migranti provenienti da Lampedusa e dagli sbarchi. "Scene come questa non sono degne di un Paese civile. La malagestione migratoria è insostenibile anche per le comunità e gli operatori di sicurezza, lasciati allo sbando", rincara Giarrusso. "Il governo di centrodestra, - aggiunge - che aveva fatto campagna elettorale strumentalizzando i migranti, non sa gestire quello che è un fenomeno epocale, rispetto al quale serve garantire diritti, non invocare stop agli sbarchi, cosa inumana, ma soprattutto impossibile. Serve organizzazione, senza lasciare soli sindaci ed operatori della sicurezza. È chiaro che le politiche di esternalizzazione delle frontiere europee, l'accordo con la Tunisia del governo Meloni, non funzionino. Una colpa del governo, ma anche della stessa Ue". Per Giarrusso "l'approccio della stessa Tunisia con i migranti del Sahel si ispira a populismo e razzismo. Sottoscrivere un patto con questo governo a Tunisi è stato un errore. I diritti umani dei migranti sono calpestati su entrambe le sponde del Mediterraneo, l'Italia fa una figuraccia, e la Sicilia è abbandonata a se stessa". Nota ancora l'esponente politico: "Sono rimasto impressionato dalla presenza di tantissimi bambini. Come fa l'Europa a voltarsi dall'altra parte rispetto a queste giovani vite? Come si può non spendere nulla per assicurare a questi bambini una vita dignitosa? Invito il Ministro Piantedosi ad un cambio di passo, nel rispetto della dignità di tutti: migranti, siciliani, amministratori e forze dell'ordine in trincea", conclude Giarrusso. 

Emergenza migranti, Carmina (M5S): "Meloni venga nell'Agrigentino e dia risposte"

A Porto Empedocle è stato anche il parlamentare Filippo Scerra (M5S), accompagnato dalla deputata empedoclina Ida Carmina. "Era un'emergenza prevedibile, vedendo i dati relativi agli sbarchi degli ultimi mesi e la relativa situazione a Lampedusa. L'area retroportuale non ha le caratteristiche strutturali per reggere una situazione di questo tipo, in maniera, dignitosa. E meno male che qualcuno al governo aveva detto che loro avevano le soluzioni per gestire e regolare il fenomeno migratorio", dicono all'unisono Scerra e Carmina, dopo il loro sopralluogo. "Un ringraziamento a forze dell'ordine e Protezione civile per l'impegno e la professionalità che stanno mettendo in campo. Ma qui serve un intervento diverso e deciso del ministero dell'Interno, con l'impiego di navi e mezzi per allentare la pressione su Porto Empedocle".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europarlamentare e deputati visitano l'area sbarchi di Porto Empedocle: "Situazione indegna di un Paese civile"
AgrigentoNotizie è in caricamento