Primarie Pd, Gianni Picone: "Bisogna trovare un nuovo raccordo tra tutti i livelli del partito"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A distanza di tre giorni dalle primarie del Partito Democratico, cessati i clamori e spenti i riflettori, ho deciso di fare, insieme a tutti Voi, alcune riflessioni.
É stata una competizione che ha visto vincente, in modo indiscutibile, Nicola Zingaretti come nuovo segretario, e che, in provincia di Agrigento, ha sancito la mia elezione all'Assemblea Nazionale del partito. 
Voglio quindi ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a quello che, ancora oggi, è l'evento politico in Italia che vede il più grande coinvolgimento di cittadini, che liberamente hanno espresso la propria opinione. Ringrazio tutti coloro che hanno votato per Zingaretti, e permettetemi un ringraziamento particolare a coloro che votando la lista "Piazza grande Europa" hanno permesso la mia elezione.
Sono state primarie giunte alla fine di un percorso iniziato con la sconfitta elettorale di un anno fa, e che indubbiamente segnano una rottura con il passato e allo stesso tempo, danno importanti indicazioni per il futuro.
Come Partito Democratico abbiamo davanti a noi una sfida, che è quella di non ripetere gli errori del passato, il primo dei quali, come ho sostenuto da tempo in tutte le sedi di partito, è stata la grande distanza tra i vertici ed i territori.
Occorre tornare ad uno stretto raccordo tra tutti i livelli di un partito, e occorre dare ascolto a chi vive tutti i giorni il contatto con la gente, attraverso le proprie esperienze di amministratore.
Nicola Zingaretti ha una lunga esperienza di amministratore locale, e sa bene cosa vuol dire confrontarsi tutti i giorni con i problemi reali della gente, come facciamo tanti Sindaci di comuni grandi e piccoli in tutta Italia. Al di là di ogni polemica, è evidente che l'attuale governo nazionale stia pagando l'inesperienza amministrativa dei propri componenti, che mostrano di non conoscere i meccanismi interni alla pubblica amministrazione.
Per questo, il mio impegno, in seno all'assemblea nazionale, sarà quello di portare la voce e le istanze dei territori periferici, dei tanti sindaci, assessori e consiglieri comunali, che facendo tanti sacrifici, cercano di garantire servizi e di rispondere alle necessità dei loro concittadini, trovandosi spesso ad dover lottare contro le amministrazioni di livello superiore, anziché essere da queste aiutati e supportati.
Questa possibilità mi stata data da tutti coloro che mi hanno dato fiducia, che ringrazio ancora una volta, con un pensiero particolare ai miei concittadini di Campobello di Licata, che, ancora una volta, hanno partecipato numerosi alle primarie del Partito Democratico.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento